1.000 Likes!

1.000 Likes!

Congratulations on getting 1.000 total likes
on BLOG DI CRONACA.

 

 

Cari amici,
il blog ha ottenuto 1.00o Likes, grazie  a tutti Voi, è un blog libero senza, come molti fanno, donazioni varie, libero perché appartiene a chi lo legge, libero  perché la libertà di cronaca non si paga!

Grazie

di Cresy Crescenza Caradonna

(Amministratrice unica del blog)

 

 

 

 

Trilussa: Il dialetto romanesco

Trilussa : Il dialetto romanesco

Bolla de sapone

Lo sai ched’è la Bolla de Sapone?
l’astuccio trasparente d’un sospiro.
Uscita da la canna vola in giro,
sballottolata senza direzzione,
pe’ fasse cunnalà come se sia
dall’aria stessa che la porta via.

Una farfalla bianca, un certo giorno,
ner vede quela palla cristallina
che rispecchiava come una vetrina
tutta la robba che ciaveva intorno,
j’agnede incontro e la chiamò: – Sorella,
fammete rimirà! Quanto sei bella!

Er celo, er mare, l’arberi, li fiori
pare che t’accompagnino ner volo:
e mentre rubbi, in un momento solo,
tutte le luci e tutti li colori,
te godi er monno e te ne vai tranquilla
ner sole che sbrilluccica e sfavilla.-

La bolla de Sapone je rispose:
– So’ bella, sì, ma duro troppo poco.
La vita mia, che nasce per un gioco
come la maggior parte de le cose,
sta chiusa in una goccia… Tutto quanto
finisce in una lagrima de pianto.

Trilussa, Carlo Alberto Salustri,anagramma del cognome nato a Roma il 26 ottobre 1871 morto a Roma il 1 dicembre 1950 noto per le sue composizioni in dialetto romanesco
by ✿♥✿♫♥Cresy♥♫ ✿♥✿Cresy Crescenza Caradonna
 
 
 
 
Trilussa monument in Trastevere
Trilussa monument in Trastevere

Questione di pelle

-Che cane buffo! E dove l’ hai trovato? –
Er vecchio me rispose: – é brutto assai,
ma nun me lascia mai: s’ é affezzionato.
L’ unica compagnia che m’ é rimasta,
fra tanti amichi, é ‘ sto lupetto nero:
nun é de razza, é vero,
ma m’ é fedele e basta.
Io nun faccio questioni de colore:
l’ azzioni bone e belle
vengheno su dar core
sotto qualunque pelle.

 Trilussa 
 
 



Er ministro novo

Guardelo quant’è bello! Dar saluto
pare che sia una vittima e che dica:
– Io veramente nun ciambivo mica;
è stato proprio el Re che l’ha voluto! –

Che faccia tosta, Dio lo benedica!
Mó dà la corpa ar Re, ma s’è saputo
quanto ha intrigato, quanto ha combattuto…
Je n’è costata poca de fatica!

Mó va gonfio, impettito, a panza avanti:
nun pare più, dar modo che cammina,
ch’ha dovuto inchinasse a tanti e tanti…

Inchini e inchini: ha fatto sempre un’arte!
Che novità sarà pe’ quela schina
de sentisse piegà dall’antra parte!

 

emoticon gif animated smile glitter 153

La fede
La fede TRILUSSA By Cresy@C.C.

39897nlisk85oji

cf08e-cs-wh-120x60

Papa Francesco: Un successo planetario

Papa Francesco: Un successo planetario

24 Luglio 2013

Papa Francesco: «Un successo planetario»

Una ventata di freschezza la visita di Papa Francesco in Brasile, tutti conquistati dalla generosità, semplicità e sincerità di un uomo fatto ” Papa “.
Crede fermamente nei giovani e pone in loro la speranza di un mondo migliore, quei giovani uomini e donne linfa vitale della nuova chiesa cattolica; si mette in gioco il Papa, sconvolge tutti i protocolli abbracciando, sorridendo, stringendo mani bianche e nere, baciando i bambini in un bagno di folla degno di una pop-star ma è solo un Papa, un Papa che ama il prossimo come ci ha insegnato Gesù: ” Ama il prossimo tuo come te stesso “.
Un gigante buono vestito di bianco dall’incedere sicuro è l’immagine di un uomo venuto da molto lontano a consolare l’ inconsolabile, a donare la speranza a chi la speranza l’ha persa verso un mondo nuovo fatto di pace ed amore universale.©

di Cresy Crescenza Caradonna

BLOG DI CRONACA

ROSA e NERO di Crescenza Caradonna