” Petali rosa “

Originally posted on CresyCrescenza Caradonna blog's:

 Solo Rosso di Cresy

” Petali rosa “

Brilla di effimera bellezza
colto ho il fiore ancor intriso di rugiada
a sera i suoi petali rosa velluto, vedranno il crepuscolo.


Ho colto quel fiore odoroso
l’ho stretto al mio petto
l’ho stretto serrandone l’anima
l’ho stretto ancor pieno di te.

In un libro ho trovato dei petali
svanito ne è l’odore
solo il ricordo ne’ respiro,
il ricordo d’un amore mai più dimenticato.©

Cresy Crescenza

Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

Zygaena fausta  

luna e fiori :
quarantanove anni
camminati invano

……… 

tsuki hana ya
shijukunen no
muda aruki

Kobayashi Issa
(1763-1828 ) 

View original

22 maggio 2015 -Aria di compleanno-

Cresy CrescenzaCaradonna:

Aria di Compleanno!
Buona giornata!
Cresy ;)

Originally posted on Musica&Parole by Cresy:

22 maggio 2015 -Aria di compleanno-

Un pensiero per voi
Grazie
💕 #maggio#compleanno#calendario#pensiero


TEATRO PETRUZZELI DI BARI
In scena il Macbeth di Giuseppe  Verdi

21 maggio 2015 Bari
In uno scenografico palco rinnovato del Teatro Petruzzelli in Bari ho assistito ieri alla messa in scena del melodramma di Giuseppe Verdi  “Macbeth”, l’opera in quattro parti su libretto di Francesco Maria Piave dall’omonima tragedia di William Shakespeare.
Il direttore d’orchestra Fabrizio Maria Carminati ha stregato tutta la platea dai palchi fin sù ai loggioni sotto l’amabile maestria del regista Giancarlo Cobelli , riprese di Lydia Biondi, con il grande maestro del coro Franco Sebastiani , in luccicanti e subliminari scene e costumi di Carlo Diappi con il contributo fantastico delle luci/disegno di Robert John Resteghini.
Sono uscita dal teatro piena di luci che avevano solleticato i miei occhi di musica. che avevano allietato le orecchie e di grande…

View original 23 altre parole

“Il pudore dimenticato” di Crescenza Caradonna

Originally posted on BLOG DI CRONACA:

Locandina

Titolo Film: Oltraggio al pudore
Regia: Silvio Amadio
Nel cast: Arnoldo Foà, Bice Valori, Mario Scaccia, Folco Lulli, Jacques Perrin, Alberto Bonucci, Gina Rovere, Rosemarie Dexter
Anno Uscita: 1964
 Genere: Commedia


“Il pudore dimenticato”


Il pudore è quel sentimento dimenticato , la definizione del vocabolario italiano  recita che è quell’atteggiamento di naturale riserbo nei confronti di ciò che riguarda la sfera sessuale ed ancora l’imbarazzo a esibire la propria interiorità e per finire quel senso di rispetto per  sé e per gli altri che dovrebbe distogliere dall’agire in modo scorretto, indecoroso.
Questa esaustiva definizione che riporta il saggio vocabolario della lingua italiana è certamente obsoleta ai giorni nostri dove il qualunquismo nel mostrare il corpo nudo è alla mercê (parola portoghese)  quotidiana, ad incominciare dai mass-media che  ti propinano 24 ore su 24 pubblicità dove reclamizzano i più disparati prodotti commerciali con le solite figure di donne ed uomini, belli da paura…

View original 163 altre parole