Blog

“DUE CHITARRE IN FAMIGLIA” Maria e Giusy De Pasquale si raccontano a Bari

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

Comunicato a cura di CRESCENZA CARADONNA

L’associazione culturale ’50 e più’ presenta:
“DUE CHITARRE IN FAMIGLIA”
Maria e Giusy De pasquale si raccontano.

Giovedì, 24 ottobre 2019
presso Associazione Hamadeus Piazza Umberto I, 43 – Bari –
ore 16,30
Presenta Celestina Carofiglio, scrittrice
Intervengono: Piero Fabris poeta-pittore, Domenico Semisa musicologo, Diana Palieri docente, Milena De Lavoro dott.ssa

Progetto Grafico e comunicazione diCresy Crescenza Caradonna
Puglia d’amare Quotidiano d’Informazione
#CresyComunicazioni#pugliadaamareonline

View original post

“Un passo dall’arcobaleno”di Flora Vergori presentazione libro a Bari

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

“Un passo dall’arcobaleno”
di Flora Vergori

Presentazione libro a Bari

“UN PASSO DALL’ARCOBALENO”
di Flora De Vergori
presentazione della raccolta poetica .

Introduce:
Padre Vito Dipinto

dialoga con l’autrice
dott. Massimo Massa

relatore:
prof. Pasquale Panella

Intervento sul tema ‘no violenza sulle donne’
ing. Luciano Anelli

letture a cura di
Crescenza Caradonna
Michele Aprile

Interventi musicali
Maria De Pasquale

05 Novembre 2019
ore 19:00
SANTUARIO DI SANT’ANTONIO
p.zza Luigi di Savoia – Bari –

Comunicato a cura di Crescenza Caradonna

View original post

GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE SEMPRE PIU’ MORTI PER FAME NEL MONDO di Eduardo Terrana

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

16 OTTOBRE
GIORNATA MONDIALE DELL’ALIMENTAZIONE

SEMPRE PIU’ MORTI PER FAME NEL MONDO

di Eduardo Terrana

Sono numeri impressionanti quelli diffusi dal Rapporto delle Nazioni Unite sullo Stato della sicurezza e della nutrizione nel mondo.
Si stimano 38 milioni di morti ogni anno per fame e nel 2020 si prevede che il 75% di tutti i decessi nel mondo sarà causato da carenze alimentari .
I bambini sotto i 5 anni malnutriti oggi sono 52 milioni, mentre aumentano a 821 milioni le persone denutrite. Il problema della fame purtroppo risulta essere gravissimo con aree di forte criticità in Africa, Asia e Sud America.
I cambiamenti climatici e le conseguenti siccità e alluvioni, i conflitti sempre più in aumento, la violenza sull’ambiente, le crisi economiche, sono tra le cause prime del grave fenomeno dell’aumento della insicurezza alimentare.
Un fenomeno che le tante campagne mondiali dell’ONU contro la fame non hanno sin qui…

View original post 403 altre parole

RICORDIAMO OGGI: Eugenio Montale

RICORDIAMO OGGI:
Eugenio Montale


Data di nascita: lunedì 12 ottobre 1896
data morte: sabato 12 settembre 1981
Eugenio Montale: Annoverato tra i grandi poeti del Novecento europeo, Eugenio Montale lasciò una grande eredità letteraria tra poesia, prosa e giornalismo. Nato a Genova e scomparso a Milano nel 1981, fu il quarto italiano a vincere il Nobel per la Letteratura (nel 1975).

Diplomato in ragioneria e appassionato di canto lirico, si avvicinò alla poesia da autodidatta, leggendo Dante, Petrarca, Boccaccio e D’Annunzio e aderendo al simbolismo letterario. Tra le principali raccolte vi sono Ossi di seppia (1925) e “Le occasioni” (1939).

Antifascista convinto, dal 1948 iniziò a collaborare per il Corriere della sera, scrivendo di letteratura straniera e di critica letteraria. Nominato “senatore a vita” nel 1967, otto anni dopo fu premiato dall’Accademia svedese con il massimo riconoscimento per uno scrittore, «per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni».

“Spesso il male di vivere ho incontrato

Spesso il male di vivere ho incontrato
era il rivo strozzato che gorgoglia
era l’incartocciarsi della foglia
riarsa, era il cavallo stramazzato.

Bene non seppi, fuori del prodigio
che schiude la divina Indifferenza:
era la statua nella sonnolenza
del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato.

Eugenio Montale

di Cresy Crescenza Caradonna

“IL FIUME DEI RICORDI” poesia di Cresy Caradonna

foto di Crescenza Caradonna

IL FIUME DEI RICORDI

Andavo per sentieri
lenta m’incamminavo,

andavo verso
il fiume dei ricordi

ove tra quei ruderi amorosi
si compiva il mio destino,

ora ho nelle mie mani
una manciata di terra
e penso…
alle radici perdute ma mai dimenticate
serrate nello scrigno del mio cuore,
viaggiatore di quel tempo
che non conosce confini e spazi,

andavo per sentieri
ora solo come un nostalgico sentire
di quell’andato bel tempo passato.
Cresy Crescenza Caradonna
Inedita2019


-Il fiume è una metafora della vita che scorre nel greto proprio come scorrono i ricordi radici della nostra essenza-

IPAZIA DI ALESSANDRIA (in latino Hypatia) a cura di Crescenza Caradonna

BUON INIZIO SETTIMANA
A TUTTI
CON UN MIO ARTICOLO!

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

IPAZIA DI ALESSANDRIA

Filosofa, astronoma e matematica pagana da torturare ed eliminare, le vicende di Ipazia di Alessandria ci ricordano un dato significativo: le discriminazioni nei confronti delle donne è storia vecchia quanto il mondo, è ancora oggi un simbolo della libertà di pensiero, a 1600 anni dalla sua uccisione per mano di fanatici religiosi.
Ipazia d’Alessandria (in latino Hypatia)

Chi era Ipazia di Alessandria

“Se mi faccio comprare, non sono più libera, e non potrò più studiare: è così che funziona una mente libera” (Ipazia, in Ipazia Vita e sogni di una scienziata del IV secolo)

La storia di Ipazia è stata più volte ripresa da romanzi, saggi storici, poesie, opere teatrali, dipinti e persino film, “Agora“, interpretata da Rachel Weisz.

Sappiamo che Ipazia non è stata la prima e neppure sarà l’ultima vittima di un potere tutto al maschile, convinto sostenitore di una “

View original post 324 altre parole

“Una piuma” di Cresy Caradonna

BUONA DOMENICA!
Cresy

 

My little poetry by Cresy Crescenza

“Una piuma”
#poesia#crescenzacaradonna

Disegna il cielo una piuma
eterea vola leggera

un angelo anima di bambino
si svela
è presenza ascendente
tra cielo e terra
in un struggente andare,

plana quella piuma
senza tempo quì sulla mia mano tesa verso l’infinito
in cerca ti te, mio piccolo angelo bambino
serrato senza posa nel mio cuore.

Cresy Crescenza Caradonna

View original post

Il Terz’Ordine dei Minimi di Crescenza Caradonna

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

Il Terz’Ordine dei Minimi

di CRESCENZA CARADONNA

REGOLA DI VITA DEL TERZO ORDINE DEI MINIMI
DI SAN FRANCESCO DI PAOLA

Capitolo primo: L’osservanza dei comandamenti di Dio e dei precetti della Chiesa quale via della salvezza

1. L ‘osservanza dei divini comandamenti e necessaria per entrare nella vita eterna e ottenere la ricompensa futura. Questo è  vero anche per voi fedeli, uomini e donne, che appartenete all’Ordine dei Minimi. Vi siete posti a servizio del Re del cielo  abbracciando questa Regola e, in virtù dell’osservanza di essa, sperate di possedere la vita eterna. Perciò, innanzitutto, siete  esortati ad osservare fedelmente i precetti di Dio e della santa Chiesa, ad onorare con devota riverenza l’unico Dio in tre  Persone, ad amarlo con tutto il cuore e con tutte le forze sopra ogni cosa. Voi siete chiamati ad essere i servi fedeli di Dio e  coloro i quali ripongono in Lui il…

View original post 2.436 altre parole

La notte

La notte

Parole liete
Parole nascenti
Parole solitarie.
          E tu placida luna
           stai a guardare
    sotto un manto di stelle.

            E tu inquieta notte
             compagna esplori.


di Cresy Crescenza Caradonna
         🌃Buona notte🌃

A Madonnella nessuno è Straniero 3° Edizione dell’evento “A MADONNELLA NESSUNO È STRANIERO“

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

A Madonnella nessuno è Straniero
3° Edizione dell’evento “A MADONNELLA NESSUNO È STRANIERO “

di LUCIANO ANELLI

La parrocchia di San Giuseppe assieme alle associazioni Casa Mandela, TraciaLand –Italia, il gruppo Scautistico e le comunità etniche presenti nel Quartiere Madonnella hanno organizzato la 3^ edizione di “A Madonnella nessuno è straniero” che si è tenuta, come al solito, a largo Mons. Curi, nel piazzale della parrocchia San Giuseppe, in Bari.
Una festa di Quartiere attraverso danze, musiche, video e assaggiando i cibi del mondo che vive a Madonnella. “Le Mamme del Mondo”, sempre presenti, con il Coro Multietnico, laboratori e i manufatti realizzati da loro. E’ stata una festa eco-friendly con utilizzo di stoviglie bio.

Durante la serata-evento è stato anche proiettato il videospot sulla violenza contro le donne “NO VIOLENZA SULLE DONNE 2019” realizzato da Luciano Anelli, che ha spiegato i motivi e come ha coinvolto 150 fra donne…

View original post 103 altre parole

Lucerne del cuore di Crescenza Caradonna

My little poetry by Cresy Crescenza

Lucerne del cuore

La beltà che riposa nei secolari visi
sorride alla vita
così bella d’esser sussulto di un quadro d’artista

rifiorisce e germoglia ove l’anima pulsa
in un bel cielo
illuminato da un aranciato sole senza tempo

la beltà di una ruga
è vita che non conosce età

sconfina nelle lucerne
chiarore d’un caldo raggio
sollievo del mio cuore.

Cresy Crescenza Caradonna
inedita@2019

View original post

BENVENUTO OTTOBRE

Poesia di Vincenzo Cardarelli
“Mattini d’ottobre”

Di giorno in giorno il sole
si fa sempre più pallido.

E’ un pallore che fiacca i nervi
e l’anima rattrista:
un’agonia di luce che si spegne,
un singhiozzo che muore lentamente.
In queste mattine d’ottobre
io vagolante in mezzo alla ressa
vo come un’ombra che cader potrebbe
senza rumore,
assaporando il sole d’autunno
ch’è il solicello della lunga morte.

https://pugliadaamare.wordpress.com/2018/10/01/benvenuto-ottobre/

#ottobre #cresycaradonna #poesie #pugliadaamareonline

“Helena” Libro di Crescenza Caradonna

Crescenza Caradonna >Cronaca<

“Helena”

di Crescenza Caradonna

Un libro poetico di ricordi, di una donna generosa,Patrizia,che ora vedono la luce per rimanere indelebilmente scolpite per sempre nei cuori di chi l’ha amata e di chi seppur, non avendola conosciuta, ne apprezzerà la bellezza d’animo e di cuore.

Informazioni editoriali

Titolo: Helena
Autore: Crescenza Caradonna
Data di uscita:2018 settembre
Pagine: 44
Copertina: morbida
Editore: Youcanprint
ISBN: 9788827848081

https://www.youcanprint.it/poesia-generale/helena-9788827848081.html

https://www.lafeltrinelli.it/libri/crescenza-caradonna/helena/9788827848081

https://www.mondadoristore.it/Helena-Crescenza-Caradonna/eai978882784808/

https://www.ibs.it/helena-libro-crescenza-caradonna/e/9788827848081

https://www.amazon.it/Helena-Crescenza-Caradonna/dp/8827848088

https://pugliadaamare.wordpress.com/helena-libro-di-poesie-di-crescenza-caradonna/

https://wp.me/P83ry9-cHV

NUOVO LIBRO


Il libro è dedicato a Hélène (deriva le sue origini dalla parola greca helê che significa “sole” o “calore”)

View original post

MODI DI DIRE

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

MODI DI DIRE

Denigrare:

“Denigrare” significa parlar male di qualcuno o di qualcosa, infangandone la reputazione o il valore, cercare di togliere con critiche il merito o il prestigio o il buon nome ad una persona oppure il pregio o il valore ad una cosa. La sua origine deriva dal verbo latino “denigrare” che voleva dire “annerire”, “render nero”, infatti, in senso figurato, denigrare una persona è come sporcarle la faccia di nero.

View original post

Giornata mondiale migrante e rifugiato.

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

29 settembre

Giornata mondiale del migrante e rifugiato.

In occasione della Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato, di seguito uno stralcio del messaggio del Santo Padre

“Non si tratta solo di migranti”

Cari fratelli e sorelle,

la fede ci assicura che il Regno di Dio è già presente sulla terra in modo misterioso (cfr Conc. Ecum. Vat. II, Cost. Gaudium et spes, 39); tuttavia, anche ai nostri giorni, dobbiamo con dolore constatare che esso incontra ostacoli e forze contrarie. Conflitti violenti e vere e proprie guerre non cessano di lacerare l’umanità; ingiustizie e discriminazioni si susseguono; si stenta a superare gli squilibri economici e sociali, su scala locale o globale. E a fare le spese di tutto questo sono soprattutto i più poveri e svantaggiati.

Le società economicamente più avanzate sviluppano al proprio interno la tendenza a un accentuato individualismo che, unito alla mentalità utilitaristica e moltiplicato…

View original post 1.215 altre parole

Per la Giornata mondiale dell’Alzheimer, 600mila i malati in Italia. Un mio pensiero.

Per la Giornata mondiale dell’Alzheimer, 600mila i malati in Italia.
Un mio pensiero.

“Altrove vuoto infinito”

Vaga la mente
nei meandri dell’anima
bussa sul cuore
che batte forte,

dove sei
chi sei
che fai,

giorno dopo giorno
tutto s’incammina
verso il crepuscolare
viaggio del nulla,

“mamma sono io…
mamma ti voglio bene…”

una carezza sul fragile viso
occhi che sembrano
andar altrove

“mamma sono quì”
nel vuoto
del tuo infinito amore.@
di Cresy Crescenza Caradonna
~Fatti e situazioni puramente immaginari~

3° Edizione dell’ evento “A MADONNELLA NESSUNO È STRANIERO“ -BARI –

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

3° Edizione dell’ evento “A MADONNELLA NESSUNO È STRANIERO“

di · CRESCENZA CARADONNA Settembre 21, 2019

https://wp.me/P83ry9-6qq

BARI
3° Edizione dell’ evento
“A MADONNELLA NESSUNO È STRANIERO “

La parrocchia di San Giuseppe assieme alle associazioni Casa Mandela, TraciaLand -Italia e le comunità etniche presenti nel Quartiere Madonnella.
La manifestazione si terrà nel piazzale della parrocchia San Giuseppe, largo Mons. Curi, il 28 settembre dalle 18 alle 23.

Una festa di Quartiere attraverso danze, musiche, video e assaggiando i cibi del mondo che vive a Madonnella. “Le Mamme del Mondo “ sempre presenti con il Coro Multietnico, laboratori e i manufatti realizzati da loro . Sarà una festa eco-friendly con utilizzo di stoviglie bio.

View original post

Maestra per sempre – Diario della scuola che vorrei di Crescenza Caradonna

La scuola inizia …ma i bambini sono sempre straordinari!


Maestra per sempre – Diario della scuola che vorrei
di Crescenza Caradonna


Una maestra, la sua classe, i suoi sentimenti. Il libro narra episodi della vita scolastica della classe 1° di bambini che si approcciano per la prima volta con il mondo scolastico con il quale confrontarsi e dialogare per crescere ed evolversi, di una maestra che mette l’anima, il cuore e l’amore nel suo lavoro di educatrice nel quale crede fermamente.
Informazioni editoriali

Titolo: Maestra per sempre – Diario della scuola che vorrei
Autore: Crescenza Caradonna
Data di uscita:2017
Pagine: 44
Copertina: morbida
Editore: Youcanprint
ISBN: 9788892674073
€9,00
https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/maestra-per-sempre-diario-della-scuola-che-vorrei-9788892674073.html
Cresy Crescenza CaradonnatagTagga la fotopinAggiungi luog

“Maestra per sempre Diario della scuola che vorrei”

LIBRO 1° CLASSIFICATO SEZ: LIBRO EDITO
DOVE TROVI IL LIBRO PER L’ACQUISTO


https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/maestra-per-sempre-diario-della-scuola-che-vorrei-9788892674073.html

SCONTATO SU: Feltrinelli.it
https://www.lafeltrinelli.it/libri/crescenza-caradonna/maestra-sempre-diario-scuola-che/9788892674073
—-
https://www.mondadoristore.it/Maestra-sempre-Diario-scuola-Crescenza-Caradonna/eai978889267407/ù
—-
https://www.amazon.it/Maestra-sempre-Diario-scuola-vorrei/dp/8892674072/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&keywords=crescenza+Caradonna&qid=1568358718&sr=8-2

“IL MIO VIAGGIO NELLA SLA” DI ANTONIO PINNA

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

“IL MIO VIAGGIO NELLA SLA”
DI ANTONIO PINNA

CUEC EDITRICE, 2018

Un racconto sulla condizione dei malati di SLA in Italia, ma anche un testo
ricco di informazioni sui problemi dell’assistenza, dei caregiver familiari,
del testamento biologico, della ricerca terapeutica e della comunicazione con i
pazienti. Cosi si presenta Il mio viaggio
nella SLA
di Antonio Pinna, uscito a giugno scorso da Cuec editrice.

Partendo da un lutto familiare, Antonio Pinna ex-dirigente scolastico e
giornalista pubblicista, riprende in parte il risultato della sua tesi di
laurea sulla SLA nel corso di Scienze e Tecniche Psicologiche nel 2014. Da li
inizia un percorso di condivisione dei temi della malattia. Incontri con i
malati, partecipazione a convegni scientifici, a manifestazioni di protesta dei
pazienti a Roma e Cagliari, studio e aggiornamento quotidiano anche tramite risorse
nel web e colloqui personali con gli esperti sono alla base del libro che segue
per lunghi…

View original post 1.170 altre parole

“IL FUTURO E LA GRANDE SFIDA SUI DIRITTI UMANI” di Eduardo Terrana

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

INVIATE GLI ARTICOLI PER LA PUBBLICAZIONE:
pugliadaamareonline@gmail.com

IL FUTURO E LA GRANDE SFIDA SUI DIRITTI UMANI                                                    

di Eduardo Terrana

La promozione
integrale di tutte  le categorie dei
diritti umani è la vera garanzia del pieno rispetto di ogni singolo diritto. La
difesa dell’universalità e della indivisibilità dei diritti umani,
altresì,  è essenziale per la costruzione
di una società pacifica e per lo sviluppo integrale di individui, popoli e
Nazioni.

La realtà del
mondo però  sempre più evidenzia che
queste affermazioni sono rimasti meri principi e che la loro realizzazione è
ferma davanti al deserto degli egoismi che ne ostacola il diritto di esistere.

Parliamo allora di
crisi dei diritti umani, che è,  al
fondo, una crisi di diritti esasperati e dissociati dai valori e quindi
dissociati dai doveri, che sempre corrispondono ai diritti.

E’ la crisi di una
cultura che ha vivissima la consapevolezza dei diritti dell’uomo, che è

View original post 1.179 altre parole

EUGENIO MONTALE E IL MALE DI VIVERE Di Eduardo Terrana

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

Risultati immagini per montale

EUGENIO MONTALE E IL MALE DI VIVERE

La poesia del Poeta interprete della crisi spirituale dell’uomo moderno e della visione pessimistica e desolata della vita del nostro tempo.

Di Eduardo Terrana

Ricorre oggi, 12 settembre, l’anniversario di morte di un grande poeta e scrittore tra i più rappresentativi del novecento letterario italiano, Eugenio Montale. Nato a Genova il12 ottobre 1896 e morto aMilano il 12 settembre 1981, Montale ha svolto la professione di giornalista. Nel 1967 è nominato a senatore a vita e nel 1975 arriva il riconoscimento alla sua statura di poeta con il conferimento del premio Nobel per la letteratura, dopo che le Università di Milano e di Torino gli avevano conferito, per meriti letterari, la “laurea honoris causa”. E’ stato, tra l’altro, insignito delle onorificenze di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, nel 1961, e di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica…

View original post 2.394 altre parole

Sole e luna

Sole e luna

Un sole colora

sole che oscura
sole che illumina
sole che spegne

…galleggia una perla di lacrima
nel mare della tranquillità

è il tempo di andare dove la luna brilla
é il tempo di accendere una candela

nel mio cuore
un lumino s’è acceso.


Cresy Crescenza Caradonna
https://solopoesiedi.blogspot.com/2019/09/sole-e-luna.html

BENVENUTO SETTEMBRE

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

Mese di settembre – Settembre è il 9° mese dell’anno e segna l’ultima fase della stagione estiva introducendo quella autunnale. Con i suoi 30 giorni inaugura una fase di cambiamento che risente anche del clima ballerino in cui si alternano giornate miti e giornate piovose.
Nonostante la natura cominci a palesare i primi segni del lungo sonno invernale, mutando i propri colori, ci sono aspetti di grande vitalità legati soprattutto alla piena maturazione dell’uva, che dà vita alla tradizionale vendemmia e alla raccolta dei funghi.

Nell’immaginario collettivo l’arrivo di settembre coincide con la fine della pausa estiva e con la conseguente ripresa delle normali attività scolastiche e lavorative. Sotto il profilo astronomico, è il mese dell’equinozio d’autunno: un fenomeno che si verifica il 22 o il 23 settembre e che vede il Sole in posizione perpendicolare rispetto alla linea dell’equatore, dando in questo modo uguale durata al giorno e alla…

View original post 8 altre parole

PARROCCHIA SAN FRANCESCO DA PAOLA – BARI a cura di Crescenza Caradonna

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

PARROCCHIA
San Francesco da Paola
Viale Ennio
Bari

Foto di Crescenza Caradonna
©

San Francesco da Paola.

Eremita e fondatore
S. Francesco, detto da Paola dalla sua città natale, nacque nel 1416.
Il “miracolo” più famoso è quello noto come l’attraversamento dello Stretto di Messina sul suo mantello steso, dopo che il barcaiolo Pietro Coloso si era rifiutato di traghettare gratuitamente lui ed alcuni seguaci, che ha contribuito a determinarne la “nomina” a patrono della gente di mare d’Italia.

Crescenza Caradonna

San Francesco da Paola

Generosità sublime
in parole e opere
l’agire nella misericordia di Dio


San Francesco da Paola

umiltà e povertà celestiali
di una verginea anima
soffio d’Angelo,

le pietre diventano pane
le misere vesti vele
l’acqua guarigione delle anime corporali

l ‘umile Fraticello diventato Santo
nella rivelazione santa di salvezza
.

Crescenza Caradonna

Il 2 aprile si ricorda San Francesco di Paola, fondatore dell’ Ordine dei…

View original post 23 altre parole

Un velo di CresyCrescenza Caradonna

My little poetry by Cresy Crescenza

Un velo
di Cresy Crescenza Caradonna

Le donne velate
pudore antico

un velo
un’ anima

un mondo trasparente
negli occhi sfumati di nero

incrociano l’amor serrato
che profuma d’incenso bruciato,

sabbia e tramonto
oro e rosso
chiaro e oscuro

immagini che vagano nell’oasi 
in quel lontano miraggio di libertà di donne velate@


 


 

 

521590_471699156218582_1835954069_n


cs-wh-120x60 851564_464761893610070_130504367_n wpid-wp-1406034613242.jpeg


View original post

Astrologia- Fiori e Oroscopo-by Cresy Crescenza Caradonna

Fiori e Oroscopo

Ad ogni fiore corrisponde un segno dello zodiaco
divertiamoci a scoprirne le analogie.

Di Crescenza Caradonna©
Cresy Crescenza Caradonna@

 Croco    
   Ariete 

Toro
Rosa

            

 Margherita
Gemelli

Gardenia
 Cancro

Girasole
Leone

Geranio
Vergine

Orchidea
Bilancia

Camelia
Scorpione

Ciclamino
Sagittario

Ginestra
Capricorno      

Anthurium
Acquario

Ortensia
Pesci 

 

Il Croco è il fiore del segno dell’Ariete
impaziente riesce persino a sbocciare tra la neve come il suo segno associato.©

La Rosa è il fiore del segno Toro,
profumate e rosse sono le preferite del segno.©

La Margherita è il fiore del segno dei Gemelli,
un fiore che cresce ovunque semplice e adattabile
come il suo segno associato.©

 

La Gardenia è il fiore del segno del Cancro,
bianca come il pianeta che lo governa.©

 

Il Girasole è il fiore del segno del Leone
si orienta sempre verso la fonte di energia
più grande infatti è  il Sole il suo pianeta guida:
impossibile che passi inosservato.©

Il Geranio è il fiore del segno della Vergine
resiste a tutte le temperature con forza ed energia.

 L’Orchidea è il fiore del segno della Bilancia
sensibile, tenero, delicato volubile quanto basta.©

La Camelia è il fiore del segno dello Scorpione
ama l’ombra è riservato  ma tenace.©

Il Ciclamino è il fiore del segno del Sagittario
allegro sempre e dovunque. ©

La Ginestra è il fiore del Capricorno
resistente con radici profonde difficile da

sdradicare con le sole mani.©

L’  Anthurium  è il fiore del segno dell’Acquario
resistente nel tempo dalle linee originali.@

L’ortensia è il fiore del segno dei Pesci
ha bisogno di poco sole ma di tanta
acqua, riservato ed amorevole.@

 

BY

John Lennon – Imagine-

“Imagine there’s no heaven
it’s easy if you try
no hell below us
above us only sky
imagine all the people
living for today…

Imagine there’s no countries
it isn’t hard to do
nothing to kill or die for
and no religion too
imagine all the people
living life in peace…

You may say I’m a dreamer
but I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
and the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
no need for greed or hunger
a brotherhood of man
imagine all the people
sharing all the world…

You may say I’m a dreamer
but I’m not the only one
I hope someday you’ll join us
and the world will live as one”.

——————————————-

Traduzione.

“Immagina non ci sia il paradiso
è facile se provi
nessun inferno sotto di noi
sopra solo il cielo
immagina che la gente
viva solo per l’oggi

Immagina non ci siano nazioni
non è difficile da fare
niente per cui uccidere e morire
e nessuna religione
immagina che tutti
vivano la loro vita in pace..

Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
spero che ti aggregherai anche tu un giorno
e il mondo vivrà in unità

Immagina un mondo senza la proprietà
mi chiedo se ci riesci
senza necessità di avidità o rabbia
una fratellanza tra gli uomini
immagina tutta le gente
condividere il mondo intero…

Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
spero che ti aggregherai anche tu un giorno
e il mondo vivrà in unità”.

Mamma

 

CLICCA SU:

Mamma

Ti piace?

  •  

 

Cuore anima amore

La tua… tra la mia
grande è il mondo della mamma

il cuore 
il suo cuore 

non ha limiti 
è amore puro
è amore vero

è quell’amore che è parte di te

è la tua carne
è il tuo sangue
è l’eternità.

Cresy Crescenza Caradonna

 

 

Nomade di strada”poesia di Cresy Caradonna

Poesia e Pittura


NOMADE DI STRADA

Scavo nomade
nella memoria dei ricordi

senza tempo conto i passi
argini del corpo senz’anima
che lievita leggero

sulla strada lucida un sole
nei miei occhi si libera la luce dei pensieri
recita di vita triste e folle
nutrimento galoppante di squillanti note

sulla strada si sveglia l’aria cola
è silenzio lontano
che fine mai avrà.

Cresy Crescenza Caradonna

Pubblicata anche su:
http://solopoesiedicresy.blogspot.com/2011/10/nomade-di-posted-by-cresy-crescenza-on.html

Opera di
Flavia Palombino

GRAZIE E BENVENUTI!

Vietato Copiare o scaricare per non incorrere nelle Normative Legislative

Presentazione Antologia ” Canto di maggio “

Copertina2
Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati
 Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

Presentazione Antologia Canto di maggio

Luogo: Sede Quartiere Aprilia Nord, via Veneto 2″ ( Parco Friuli) Aprilia Latina
Ora: sabato 4 giugno 2011 17.30.00

EVENTO PASSATO

Pubblicate le mie poesie:

Fonte lunare
Il cappotto
Anima
Dall’Alba al Tramonto

” Fonte lunare “
Sorgono gli astri
nelle notti buie
bevo alla fonte lunare
invoco il tuo amore nelle morte ore notturne
risuona come eco tra le stelle
è argentea pioggia evanescente
cade su di me,

vorrei confidare alla luna il mio amore
colpa non ne ha,
questo mio cuore

l’orologio va
risuona inesorabile
sfoglio la mia vita.

Cresy Crescenza
(Diritti Riservati)

” Il cappotto “

Pugni nelle tasche
il cappotto è freddo

sotto un grigio cielo
vago tra la gente
odori indecenti si mescolano
è il profumo dell’uomo.

Il cappotto bizzarra ferita dell’anima
m’avvolge il cuore
rimango avvinta a lui

piedi su piedi  tamburellano il selciato
ho paura ..scappo nel mio vecchio lercio cappotto.

Cresy Crescenza Caradonna

***°°°°***

” Anima “

Nudo abbraccio d’amore
tutta la luce è in te
hai la chiave dei sogni.

Lì nel roseto è sbocciata la mia rosa
ma il profumo è già svanito,
sei terra feconda
io vergine in fiore
speranza bambina di un tempo migliore.

Radici profonde mi scavano l’anima
la vita mi prende mi stringe mi avvolge
mi porta lontana da false illusioni
mi dona l’afflato del tuo giovane amore.

Cresy Crescenza

**°°°**

” Dall’alba al tramonto “

Sole che cresce al di là di me
risveglia il mio cuore dormiente

nuvole si cullano nel cielo
è mare cristallino silente,

all’alba le porte delle ombre si sono aperte
sul mio corpo il tuo sapore evanescente si è dissipato,

un corpo ti ha amato
tra pigre lenzuola ha atteso l’amore desiderato
fuori dai sogni
fuori da te,

odo l’arsura del tuo  cuore
sonno dolce sonno riapriti a me

ora tutto è spoglio
spoglio di te.

Cresy Crescenza

 

Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservatiInfo ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.


Acqua Viva

 

 Acqua viva

Acqua viva
rivelazione angelica
spirito di immortalità

acqua
segno di vita e fecondità
dono d’amore

sgorga pura
salva e libera
è simbolo di eternità.

Mi avvicino alla sorgente
mi disseto alla sua fonte
straordinario dono per l’anima…l’anima mia
rivelazione del mistero divino serrato nel mio cuore.

 

Cresy Crescenza Caradonna
Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

” Chiunque beve di quest’acqua avrà di nuovo sete; ma chi berrà dell’acqua che io gli darò, non avrà più sete in eterno. “

Dal Vangelo secondo Giovanni (4,5-42)

.. 

Acqua Zante

 

Dopo una attenta valutazione la giuria
ha stilato la seguente classifica:
   Menzioni di merito

Chiti Saverio – Volino Luciano Giuseppe – Gatti Gianmario – Camurri Marco – Brusaferri Luigi – Cella Toschi Laura – Pampana Paolo – Zorzi Pierluigi – Savarino Gabriella –Andreotti Anna Maria – Tonioni Moreno – Alberganti Bruno – Frassi Maria Grazia – Valla Giovanna – Moscatelli Franco – Pettineo Calogero – Vai Maria Grazia – Carlini Alessio –Vidali Marino – Frainer Giancarlo – Portoghese Patrizia – Fusco Alessandro – Crescenza Caradonna – Bettola Ornella – Gioria Cristina – Nava Eros – Lazzerotti Bruno – VeroliPina – Pucciarelli Marco – Lai Gian Claudio – Zani Maurizio – Citraro Leonardo – Battaglia Gioacchino

 

GRAZIE A TUTTI!

Articolo correlato:

 http://wp.me/s137Y2-8473

Rassegna d’Arte contemporanea I edizione – Salerno -26 marzo 2011

 

 

” Notte d’amore “

Nudi
nell’apoteosi amorosa

lascivi tra baci appassionati
avvinti da sensuali emozioni

cercano il piacere
liberi fermentano nei rossori

è la notte dell’amore.

Cresy Crescenza Caradonna
Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati
30 gennaio 2011 @

“ARIANNA…IL FILO DELL’ARTE”

Rassegna d’Arte contemporanea
I edizione – Salerno 26 marzo – 10 aprile 2011

Attestato di Partecipazione
Salerno, 20 aprile 2011



” A la mamme “

A la mamme

O Mamma benedètte ca me vase
Acquànne stoggh’a ddorme facce a u-ère,
Tu, sop’a ccusse core, ngualgh’e ssère,
Abbuègge tu la sanda mana tò!

Abbuègge tu la mane e sìinde bbuène
Ce ppure cusse core iìnd’o sènne,
Se move pe ttè sole trascherrènne,
Ce ppure, Mamma sande, pènz’a ttè!

Percè, percè velèsse, Mamma bbone,
Ca u core, ca termènde e cca chenzòle,
Pe ttè ca me facìiste, pe ttè sòle,
Sbattèsse e sse mevèsse nott’e ddì!…

Antonio Nitti di Vito
(Libro: Liriche Dialettali Baresi, Gius, Laterza & figli, Bari, 1928)

L’invisibile

 

 

L’Invisibile

Una mano invisibile
sul tuo capo

un alito profumato
presenze quotidiane intoccabili

sono nella tua mente
ti salvano
ti consolano
t’accarezzano

sono gli Angeli.

 2011 @ Inedita

Copyright©Tutti i diritti riservati
ALL RIGHTS RESERVED

Premio Nazionale di Poesia “IO ESISTO” 2011 – ‘Bambini’di Crescenza Caradonna

 

 

‘ Bambini ’

Sono loro
il futuro del mondo
i bambini
che siano bianchi o neri è irrilevante..
che siano poveri o ricchi questo è rilevante.
Colori sui piccoli volti dipinti
arcobaleno del mondo,
di un mondo dove il superfluo è ciò di cui si ciba l’uomo.
I bambini..  tutto racchiuso in grandi occhi neri o chiari
ti guardano ti interrogano ti amano
aspettano solo te solo un po’ del tuo amore
i bambini maltrattati usati sfruttati
granello mi sento
in questo mare di ipocrisia.
Cresy Crescenza Caradonna
Copyright©2011 Inedita

Tutti i diritti riservati


Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

ATTESTATO DI MERITO IN :

2^ Edizione del Premio Nazionale di Poesia

“IO ESISTO” 2011


Pubblicata anche su:

Una giusta causa per acquistare il libro!

Related articles

Il ragazzo senza occhi di Crescenza Caradonna

 

wpid-wp-1402415717697.jpeg

“IL RAGAZZO SENZ’OCCHI”

pubblicata da Cresy Crescenza il giorno venerdì 18 giugno 2010 alle ore 12.31
 
..

I suoi occhi sono spenti
la luce non filtrerà mai più
ha detto:
“Io vedo sai, con le mani e con il corpo.” 

Il tumore che galoppava
in lui, l’ha portato via.

Stringendosi alla mamma,
prima di morire,
le ha sussurrato:
“Tra poco mi addormenterò e mi sveglierò in Paradiso”

Ora lui è un angelo bianco
vicino a quella luce che tanto agognava

ora vedrà per l’eternità.@

 Cresy Crescenza Caradonna©
 
 

“Treno e poi” poesia di Cresy Caradonna

“Treno e poi”

Nel suo vapore nitido
s’infrangono le speranze
volti sconosciuti salgono e scendono

 

storie parallele
viaggiano negli stessi vagoni
dolore e gioia chissà dove li porterà

 

fumo grigio di città lavato su treni infiniti
portano al nulla o forse al paradiso

 

senti lo sferraglio sordo che ti penetra
stride   ulula richiama…parte.

 

Quanti piedi e mani e occhi
calpestano pietre e sassi con i loro fardelli di ricordi
racchiusi in piccole scatole di cartone

 

un fischio ed il treno va.

12 novembre 2010 @
Crescenza Caradonna
(Diritti Riservati)

@ Poesia è @by Cresy

Spiriti di Cresy Caradonna

Spiriti

Intrighi di spiriti si annidano nei volti degli sconosciuti!

Occhi senza colore
nudi
sembrano non guardare

ti fissano giù nel profondo
ti spogliano
ti svelano l’anima

ti sdoppi diventi aria
aria che respiri
aria
impalpabile nutrimento del tuo vivere.

Si mescolano tra la gente
si annidano in te

scappi fulgidamente
scappi via
da quei visi che sembra ti divorino l’anima.

Malefici spiriti senza sesso e ne nome
bruciati nella luce bianca dell’amore.

Cresy Crescenza Caradonna
Diritti Riservati

Anima di Poesia

di Solo Poesia di Cresy

da ” Volo nell’anima ”
di Cresy Crescenza Caradonna

BENVENUTI!

Seduta di Cresy Caradonna

Seduta

Vivo
seduta
come angelo nella mani di Dio

Penso
seduta
soffocata nei miei sogni

Viaggio
seduta
come aliante nel blu

Ritorno
seduta
infusa di lacrime di me.

Cresy Crescenza Caradonna
Tutti i diritti riservati
Inedita2010

di Solo Poesia di Cresy

” Anima di poesia…il volo “

BENVENUTI!

Concorso Nazionale Speciale Donna 2011 Associazione M.A.R.E.L. Rosa

“Rosa”


Rosa nel suo largo cappello

fiore di carne
sangue roseo
si dondola
nell’immenso chiarore mattutino,

conosce l’onda profumata
fonte della sua seduzione

fiera la modula
per richiamare languori sommersi

trionfante
racchiude la pura linfa dell’amore.

Tra odorosi mughetti
inarca fiera le sue rotondità

bella, terribilmente bella,
l’amore  le scivola leggera sul corpo vellutato
fiorisce la chioma corvina
adagiata mollemente su floridi seni.

Nobile ed altera
inghiotte la vita
la vita,
la recita infinita
della sua esistenza dorata.

Cresy Crescenza Caradonna

©2010 Inedita

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

**°°°**

 Finalista al Concorso Nazionale
” Speciale Donna 2011″

5° Classificata


Associazione M.A.R.E.L.

con Pubblicazione della Poesia in Concorso
” ROSA ” nell’Antologia:


” Speciale donna 2011″


Poesie e donne..” Respiro il sole “

di Solo Poesia di Cresy

GRAZIE PER LA VISITA!

Rosa

 

LA PITTURA SI FA POESIA

L’emozione vibra tra colori e pennelli.. …e …nasce una poesia!


La sera dell’Angelo


 

“LA SERA DELL’ANGELO”

Vertigini d’amore
baciami ancora
caro angelo
voglio stare con te,
è pensiero che sfugge
alla razionalità.

Buia è la sera
una luce immensa si
posa su di me
è sole accecante
brucia il male,

mi stupirei
se tu non mi rubassi l’anima
angelo etereo
nascosto nella nebbia,

sei misericordia amore
sei passato e passerai.

Resta solo evanescenza.

Crescenza Caradonna

Album:  ” Anima di poesia…il volo “

 

Solo Poesia di Cresy

 

“Gli Angeli hanno spiegato le loro ali “


.GRAZIE DELLA VISITA!

“San Pio” di Cresy Crescenza Caradonna

 San Pio

Una stella
brilla

nel firmamento

così luminosa

da oscurare il sole

San Pio.

7 settembre 2010  Crescenza Caradonna

Copyright©Tutti i diritti riservati
ALL RIGHTS RESERVED

 la Poesia ” S.Pio”
pubblicata nell’ Antologia Poesie Inedite”

XIX Concorso Nazionale di Poesia”
Città di Manfredonia
Re Manfredi 2010

 

Saint Padre Pio stated:
Saint Padre Pio

” La potenza di Dio…
di tutto trionfa;

ma l’umile
e dolente preghiera
trionfa di Dio stesso,
ne arresta il braccio,
ne spegne il fulmine;
lo disarma, lo vince,
lo placa e se lo rende,
quasi sarei per dire,
dipendente ed amico “

Padre Pio
(Epistolario III)

SU:
MY LITTLE POETRY

SU:

https://cresycaradonna.wordpress.com/2011/04/21/la-cella/

Semina la gioia nel giardino di tuo fratello;
e la vedrai fiorire nel tuo.

San Pio da Pietrelcina


Oggi il cielo: “Lettera a Padre Pio”

‘Preghiera a Padre Pio’

 

Padre Pio,

dolce santo fraticello,
così piccolo ma così grande,
ti sei donato tutto al Signore
fino all’ultimo soffio di vita.
 
Santo Padre Pio, anima eletta di Dio,
veglia sugli uomini,
disarma la malvagità di alcuni,
accentua la bontà di altri.
 
guidaci, in questo breve cammino terreno
verso un mondo eterno
dove la luce possa risplendere per sempre
nei nostri cuori intrisi

di puro amore culla dell’anima.

inedita@ 2000
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
(Canonizzazione –
Città del Vaticano, 16 giugno 2002 da papa Giovanni Paolo II)
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Scritta prima della canonizzazione
di Padre Pio da Cresy Crescenza Caradonna
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
#puglia #poesia #spiritualità #bari

VINCENZO CARDARELLI POETA DI SENSAZIONI di Eduardo Terrana

PUGLIA D'AMARE QUOTIDIANO D'INFORMAZIONE

VINCENZO CARDARELLI POETA DI SENSAZIONI

di Eduardo Terrana

Nel clima di restaurazione, che fa seguito alla conclusione del primo
conflitto mondiale e che registra l’avvento del fascismo, nascono alcune
riviste: La Ronda, Il Baretti e Novecento, che si fanno espressione
delle tendenze della cultura italiana del periodo. Ci soffermiamo sulla
prima di queste riviste, “La Ronda”, per introdurre l’opera e il
pensiero del poeta Vincenzo Cardarelli, fondatore, nel 1919, della
rivista, insieme a Emilio Cecchi, Riccardo Bacchelli, Antonio Baldini.
La Ronda annovera tra i propri redattori personalità di spicco quali
l’economista Vilfredo Pareto, il critico Alfredo Gargiulo, gli
scrittori Giuseppe Raimondi e Alberto Savino , i pittori Carlo Carrà e
Giorgio De Chirico.
La rivista sostiene che la letteratura deve
restare al di fuori di ogni impegno civile e politico e deve avere
interessi prevalentemente letterari. Sostiene il ritorno al classicismo
formale, come espressione di razionalità e di ordine logico…

View original post 2.128 altre parole