CALENDARIO★SAGGIO MARTEDÌ 19 MARZO 2019

A U G U R I !
🙂

IL CALENDARIO SAGGIO

Calendario Saggio36087393_208532506459114_5532024031659687936_n

CALENDARIO★SAGGIO
MARTEDÌ 19 MARZO 2019

54434339_336322583680105_3292093879787978752_n

#CresyBlogger#pugliadaamareonline#calendario2019#ilcalendariosaggio

📅
19 marzo si festeggia:

San Giuseppe (Sposo della Beata Vergine Maria)

AUGURI A TUTTI I GIUSEPPE E GIUSEPPINA ED A TUTTI I PAPÀ/BABBO IN OCCASIONE DELLA LORO FESTA.🎉

L'immagine può contenere: una o più persone

Cresy Crescenza Caradonna

#santi#marzo#onomastico#festadelpapà#CresyBlogger
https://wp.me/p83ry9-bA0

View original post

Mostra personale di Miguel Gomez

PUGLIA D'AMARE

Mostra personale di Miguel Gomez, dal 24 aprile al 18 maggio 2019, Chiesa di Santa Teresa dei Maschi

– Borgo antico di Bari-

Acrilico su tela 80×115 di Miguel Gomez

Mostra personale

di

Miguel Gomez

SACRO

PROFANO

VIRTUALE

REALE

View original post

Premio nazionale di Letteratura e Teatro NICOLA MARTUCCI-CITTÀ DI VALENZANO EDIZIONE 2019

Premio nazionale di Letteratura e Teatro NICOLA MARTUCCI

CITTÀ DI VALENZANO

EDIZIONE 2019


SEZIONI LETTERARIE:
A) Poesia in lingua italiana: 3 liriche, massimo 40 versi ciascuna, mai vincitrici del primo premio in altri concorsi.
B) Poesia in vernacolo: 3 liriche, massimo 40 versi ciascuna, mai vincitrici del primo premio in altri concorsi.
C) Narrativa: racconto in due pagine (max 50 righe per pag.), non vincitore di primo premio in altri concorsi.
D) Libro edito: pubblicato negli ultimi dieci anni e non vincitore di primo premio in altri concorsi.
SEZIONI TEATRALI:
E) Testi teatrali: non vincitori del primo premio in altri concorsi.
F) Premio Attore: monologo teatrale della durata massima di 10 minuti registrato su DVD o altro mezzo da concordare con l’0rganizzazione. Verranno selezionati cinque finalisti che si esibiranno dal vivo durante la serata finale.
MARTUCCI SCUOLA:
Concorso di poesia riservato agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado..
Martucci Junior:
Possono partecipare tutti gli alunni delle scuole secondarie di primo grado con una poesia a tema libero. .
Martucci Giovani:
Possono partecipare tutti gli alunni delle scuole secondarie di secondo grado con una poesia a tema libero.

REGOLAMENTO

1) Per la partecipazione al Concorso occorre versare la quota associativa annuale di € 20 alla A.C. Compagnia del Mulino che darà diritto anche ad una riduzione sul prezzo del biglietto a tutte le rappresentazioni della Compagnia del Mulino. Tale quota consente di concorrere in una sola sezione.
2) La partecipazione a più sezioni, con il conseguente versamento di più quote, vale la qualifica di socio benemerito.
3) Solo per i partecipanti al “Martucci junior” e al “Martucci giovani” la quota associativa è di € 10.
Tutti i partecipanti al “Martucci scuola” avranno la possibilità di partecipare gratuitamente ai laboratori teatrali che saranno organizzati nel 2019.
4) Le quote possono essere versate in contanti oppure sul c/c postale n° 62899422 intestato alla “Compagnia del Mulino” o con bonifico: IBAN: IT33I0760104000000062899422

5) I lavori dovranno pervenire improrogabilmente entro la data di Martedì 30 Aprile 2019 tramite posta (farà fede il timbro postale) o con consegna brevi manu al seguente indirizzo:
A.C. Compagnia del Mulino c/o Biblioteca comunale, Via Gabriele D’Annunzio 1 – 70010 – Valenzano (BA)
nei seguenti orari: 9,30 – 12,30 e 17 – 19 esclusi sabato e festivi.
Info: 333 6719415 – compagniadelmulino@yahoo.it
6) Il plico dovrà contenere:
a) Le opere letterarie e/o teatrali in sette copie di cui una sola firmata e recante i dati anagrafici e l’indirizzo dell’Autore. È gradita anche una sintetica autobiografia. Per la sezione F – “Premio Attore” è sufficiente un solo filmato.
b) Dichiarazione che i lavori sono opera del proprio ingegno e libere da qualsiasi vincolo (non necessaria per la Sezione Libro Edito). Solo per il Premio Attore è necessario allegare una breve presentazione del monologo che si desidera recitare.
c) La quota di partecipazione o documentazione del versamento effettuato.
7) Con la partecipazione al Concorso, gli Autori consentono la
divulgazione e/o rappresentazione delle proprie opere da parte della “Compagnia del Mulino” senza avere nulla a pretendere
Tutti i diritti restano comunque di proprietà degli Autori.
Il materiale inviato per il concorso non sarà restituito.
I libri e i DVD saranno donati alla Biblioteca comunale di Valenzano, all’Accademia Caelienses, a scuole e altre istituzioni culturali. Una copia di ogni opera verrà conservata nell’archivio del Premio Martucci Valenzano.
8) Le Giurie, i cui giudizi sono insindacabili e inappellabili, sono quattro: una giuria di selezione, una per la sezione letteraria, una per la sezione teatrale e una giuria di merito per i finalisti di tutte le sezioni, ad esclusione del Premio Attore.
9) I finalisti della sezione “Premio Attore” si esibiranno durante la serata finale e verranno giudicati da una Giuria tecnica di esperti e da una Giuria popolare che sarà composta da tutti i partecipanti al premio presenti in sala. Il vincitore del “Premio Attore” riceverà un assegno di € 500; il secondo classificato di € 200; mentre il terzo, quarto e quinto classificato riceveranno € 100.
10) Le cerimonie di premiazione si terranno
Sabato 1 e domenica 2 Giugno
nel Castello baronale Martucci di Valenzano.
11) I risultati verranno pubblicati sulla pagina facebook @premiomartucci.valenzano e sul sito del Premio http://www.premiomartucci–valenzano.it. Ove si desideri ricevere comunicazione diretta, occorre specificare nella scheda di adesione un indirizzo di posta elettronica oppure allegare una busta preaffrancata e auto indirizzata.
12) Tutti i finalisti saranno premiati con coppe, targhe, trofei d’arte, diplomi, libri, vini pregiati ed eventuali doni messi a disposizione dagli sponsor.

I premi non ritirati il giorno della cerimonia di premiazione non verranno spediti, ma resteranno a disposizione degli aventi diritto per sei mesi presso la Biblioteca comunale di Valenzano.

Art.di Crescenza Caradonna

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’artista pugliese Ricarda Guantario riceve il premio eccellenza Europea delle arti

PUGLIA D'AMARE

L’artista
pugliese Ricarda Guantario riceve

il premio eccellenza Europea delle arti

Reflection di Ricarda Guantario

A fronte di una generale “disumanizzazione” della società imposta dal conformismo sociale e mediatico, Ricarda Guantario dinnanzi agli ingorghi delle avanguardie e alla situazione di tilt dovuta al periodo del postmoderno, lancia una provocazione a quelli che sono i “valori” attuali, invitando quindi ad una profonda riflessione su cosa sia la “verità” intesa sia in senso concreto, sia in senso spirituale, presente nella natura di ogni essere umano, invitando i fruitori a saper riconoscere la propria essenza e dando valore alla proprio sè, per il raggiungimento dell’autentica felicità, punto di accesso alla libertà, non quella comunemente definita tale. Ne è esempio l’opera “Even the true is present”. Altro elemento ricorrente nelle opere di Ricarda Guantario è il simbolo della spirale con il suo immenso potere che rappresenta il percorso di infinita evoluzione che termina nel…

View original post 610 altre parole

“Maestra per sempre – Diario della scuola che vorrei” Il libro di Crescenza Caradonna

Questo slideshow richiede JavaScript.

Maestra per sempre – Diario della scuola che vorrei
di Crescenza Caradonna

Una maestra, la sua classe, i suoi sentimenti. Il libro narra episodi della vita scolastica della classe 1° di bambini che si approcciano per la prima volta con il mondo scolastico con il quale confrontarsi e dialogare per crescere ed evolversi, di una maestra che mette l’anima, il cuore e l’amore nel suo lavoro di educatrice nel quale crede fermamente.

Informazioni editoriali

Titolo: Maestra per sempre – Diario della scuola che vorrei
Autore: Crescenza Caradonna
Data di uscita:2017
Pagine: 44
Copertina: morbida
Editore: Youcanprint
ISBN: 9788892674073
€9,00
https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/maestra-per-sempre-diario-della-scuola-che-vorrei-9788892674073.html
SCONTATO SU: Feltrinelli.it
https://www.lafeltrinelli.it/libri/crescenza-caradonna/maestra-sempre-diario-scuola-che/9788892674073

MARZO

PUGLIA D'AMARE

E’ ARRIVATO MARZO IL PAZZERELLO

GUARDA IL SOLE E PRENDI L’OMBRELLO

https://wp.me/p1kVIf-6yt

L'immagine può contenere: nuvola, cielo, spazio all'aperto e natura

MARZO

https://www.facebook.com/crescenzacaradonna

View original post

CALENDARIO♡POETICO

CALENDARIO♡POETICO
#CresyPoesia donne…
#iodonna #calendariopoetico
#calendario2019 #calendariosaggio #Iconsiglidicresy

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il “Premio don Tonino Bello” a don Luigi Ciotti

PUGLIA D'AMARE

Il “Premio don
Tonino Bello” a don Luigi Ciotti con una cerimonia a Palazzo Marino sede del
Comune di Milano, sabato 16 marzo alle 17

Associazione Regionale Pugliesi di Milano e Fondazione don Tonino Bello di Alessano (Le), città natale del Vescovo di Molfetta nonché presidente nazionale di Pax Christi, ora in odore di santità, hanno istituto un premio da assegnare a personaggi che si sono distinti nel campo della generosità verso gli ultimi, secondo la dottrina di don Tonino.  Alla sua prima edizione la scelta è caduta su don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e dell’Associazione Libera, da sempre in prima linea contro le mafie. Fra l’altro suo amico e alla cui tomba si è più volte recato per confidare le sue pene di uomo di lotta e di carità.

Si è associato alla cerimonia il presidente del Consiglio del Comune di Milano, Lamberto Bertolè, che così schiera…

View original post 193 altre parole

L’intensità

“L’immensità”

Immensità sfogliata
d’angolo chiaro del creato

di un vivere in un meravigliato tormento
d’onda increspata dal mare

immensità di diamanti
di un grande buio
fermo alla luce di una candela
che illumina il cuore,

ogni goccia disseta un fiore
ogni goccia d’amore disseta l’anima

è l’immensità
il rifugio luminoso dell’eternità.

Cresy Crescenza Caradonna
27 novembre 2011

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELLE DONNE PUGLIESI ORDINARIAMENTE…STRAORDINARIE


La STARGATE UNIVERSAL SERVICE A.d.V.conferisce
RICONOSCIMENTO DI MERITO a Cresy Crescenza Caradonna rep. ‘Puglia d’amare quotidiano d’informazione’online nell’ambito della Giornata mondiale dei diritti delle donne 2019 durante l’incontro Donne Pugliesi Ordinariamente Straordinarie, per le attività sociali e cultural svolte sul territorio al fine di consentire la giusta considerazione e divulgazione del messaggio di uguaglianza e parità dei diritti delle Donne-

Mariella Ragninibis
Bari, 8 marzo 2019
Crescenza Caradonna

IO CAMMINO

IO CAMMINO

‘IO CAMMINO’

Il vento estensione del respiro
sotto una terrestre
luce
ed io cammino

brucia l’aria
le pietre rompono gli schemi
che incontro

attaccata a questa
terra ferita
maltrattata
nell’altitudine
io cammino

un ombra
un albero
assenza di fiori
ed io cammino

fisso il ceruleo cielo
mentre odo
una roca campana,
un piccolo fringuello
spiega le sue ali in volo,
un raggio di sole acceca i miei occhi

ed io cammino
in quel chiarore
su di una rossastra terra
in cerca di un germoglio
che nascerà.


Cresy Crescenza Caradonna 2019©Inedita


“NON MALTRATTIAMO LA NOSTRA AMATA TERRA PER POTER LASCIARE AI NOSTRI FIGLI UN MONDO VIVIBILE.”


#CresyPoesia#Ambiente — con Cresy Crescenza Caradonna

La rosa e la spina

La rosa e la spina
(La leggenda immaginaria)

Una mattina di maggio
lì tra le rose, un raggio di sole,
fece capolino
senza trovare uno spiraglio
di bellezza cercata e… spirò tra le spine!

Una spina urlò al vento
il suo dolore per non aver accolto il caldo giallo raggio
e da quel giorno si propose che nessuno l’avrebbe più ferita
neanche la mano di un’innamorato
che ne avrebbe colto la rosa per amore di un cuore.

La rosa si vestì di spine
le spine si rivestirono di dolore
che tutti avrebbero provato nel cogliere il fiore;

amore è quella spina che stilla una goccia di sangue
amore è quella rosa vellutata che muta l’anima

amore senza spine
mai più rosso
mai più spine.

( Narrazione frutto di immaginazione)
di Cresy Crescenza Caradonna

#SETTIMANADEIMUSEI

PUGLIA D'AMARE

#SETTIMANADEIMUSEI

Italia Puglia

5-10 marzo 2019 – ingresso gratuito

la settimana dei musei

Da oggi al via la #settimanadeimusei. Per 6 giorni consecutivi, dal 5 al 10 marzo, tutti i musei e i siti statali saranno aperti a tutti, gratuitamente. Questa è una delle grandi novità introdotte dalla nuova campagna del Mibac: #iovadoalmuseo.

Con #iovadoalmuseo le giornate ad accesso gratuito sono aumentate, passando da 12 a 20 all’anno. Un’altra grande novità è il biglietto ridotto per i giovani dai 18 ai 25 anni che, nei giorni di apertura a pagamento, possono entrare con 2 euro. Inoltre, per migliorare l’offerta e aumentare la fruibilità dei luoghi della cultura del Mibac, 8 giornate gratuite sono autonomamente gestite dai direttori dei singoli siti o musei.


Tutti i dettagli dell’iniziativa si possono trovare sul sito web dedicato:
www.iovadoalmuseo.it o alla pagina www.beniculturali.it/iovadoalmuseo

#IoVadoAlMuseo è un’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali che prevede 20 giorni…

View original post 881 altre parole

“GIORNATA DELLA DONNA FOREVER PER SEMPRE” di Crescenza Caradonna

“8 MARZO FOREVER PER SEMPRE”

LA GIORNATA DELLA DONNA SI FESTEGGIA L’8MARZO IL SIMBOLO È IL FIORE DELLA MIMOSA MA RICORDIAMO DI RISPETTARE OGNI GIORNO ‘LA DONNA’ NON SOLO NEL GIORNO A LEI DEDICATO MA SEMPRE OVUNQUE E TUTTI I GIORNI.

ANCOR OGGI LE DONNE VENGONO UCCISE DA MARITI, FIDANZATI, COMPAGNI GELOSI E POSSESSIVI, ANCOR OGGI L’UOMO RIMANE IMPUNITO IL PIÙ DELLE VOLTE, ANCOR OGGI LE DONNE NON VENGONO CREDUTE E TUTELATE, ANCOR OGGI LE DONNE CONTINUANO AD AVER PAURA DI USCIRE LA SERA CON UNA GONNA, ANCOR OGGI LA DONNA È DISCRIMINATA NEL LAVORO COSTRETTA A RUOLI SECONDARI E MAL PAGATI, ANCORA OGGI LE LEGGI PER TUTELARE LE DONNE CHE DENUNCIANO ABUSI O MALTRATTAMENTI SONO POSTE IN SECONDO PIANO ASPETTANDO, ANCOR OGGI LE DONNE URLANO.

FACCIAMO SÌ CHE IL FUTURO SI TINGA DI GIALLO COME LE MIMOSE SIMBOLO DI QUESTA GIORNATA A LEI DEDICATA MA ANCHE DI ROSA E POI DI VERDE, BLU, ROSSO, INDACO COME L’ARCOBALENO CHE APPARE SEMPRE DOPO IL TEMPORALE A DAR FORZA E VOCE A CHI FORZA E VOCE NON NE HA!

Crescenza Caradonna

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tiresia

 

TIRESIA

Tiresia (in greco antico: Τειρεσίας, Teiresías) è un indovino della mitologia greca, figlio di Evereo, della stirpe degli Sparti, e della ninfa Cariclo. Tiresia ebbe una figlia, Manto, anche lei indovina.

Tiresia è cieco, e sull’origine della sua cecità esistono tre tradizioni riportate dallo Pseudo-Apollodoro:

  • secondo la prima fu reso così dagli dèi perché non volevano che profetizzasse argomenti “segreti”;

  • nella seconda tradizione è figlio di una ninfa ed è reso tale da Atena per punizione perché la vide nuda farsi il bagno, ma poi, su supplica della madre, fu reso indovino dalla stessa dea;

  • nella terza tradizione Tiresia passeggiando sul monte Cillene (o secondo un’altra versione Citerone), incontrò due serpenti che si stavano accoppiando e ne uccise la femmina perché quella scena lo infastidì. Nello stesso momento Tiresia fu tramutato da uomo a donna. Visse in questa condizione per sette anni provando tutti i piaceri che una donna potesse provare. Passato questo periodo venne a trovarsi di fronte alla stessa scena dei serpenti. Questa volta uccise il serpente maschio e nello stesso istante ritornò uomo. Un giorno Zeus ed Era si trovarono divisi da una controversia: chi potesse provare in amore più piacere: l’uomo o la donna. Non riuscendo a giungere a una conclusione, poiché Zeus sosteneva che fosse la donna mentre Era sosteneva che fosse l’uomo, decisero di chiamare in causa Tiresia, considerato l’unico che avrebbe potuto risolvere la disputa essendo stato sia uomo sia donna. Interpellato dagli dei, rispose che il piacere si compone di dieci parti: l’uomo ne prova solo una e la donna nove, quindi una donna prova un piacere nove volte più grande di quello di un uomo. La dea Era, infuriata perché Tiresia aveva svelato un tale segreto, lo fece diventare cieco, ma Zeus, per ricompensarlo del danno subito, gli diede la facoltà di prevedere il futuro e il dono di vivere per sette generazioni: gli dei greci, infatti, non possono cancellare ciò che hanno fatto o deciso altri dei

«Ma la cecità di Tiresia è in realtà la condizione perché egli possa assolvere al suo ruolo di indovino. […] Le tre ragioni presentate nella Biblioteca, […], appaiono in realtà connesse da un denominatore comune rappresentato dal codice ottico su cui è costruita la vicenda. […] la vista entra direttamente in causa configurandosi come una trasgressione di un codice di comportamento enunciato da Callimaco […] (le leggi di Crono stabiliscono così chi vede un immortale contro la sua volontà, pagherà un grande prezzo per questa vista).»

Nel corso dell’attacco degli Epigoni contro Tebe, Tiresia fuggì dalla città insieme ai tebani; sfiancato si riposò nei pressi della fonte Telfussa dalla quale bevve dell’acqua gelata e morì. In un’altra versione l’indovino, rimasto a Tebe con la figlia Manto, venne fatto prigioniero e mandato a Delfi con la figlia, dove sarebbero stati consacrati al dio Apollo. Tiresia morì per la fatica durante il cammino.

Nell’Odissea il suo spettro è consultato da Odisseo affinché gli indichi la strada del ritorno. Benché morto e residente nell’Ade, Tiresia conserva, a differenza degli altri spettri, una propria identità e le proprie capacità mentali (φρήν)

«per chiedere all’anima del tebano Tiresia,
il cieco indovino, di cui sono saldi i precordi:
a lui solo Persefone diede anche da morto,
la facoltà d’esser savio; gli altri sono ombre vaganti»

(Odissea X, 492 e sgg., Traduzione di G. Aurelio Privitera)

La storia di Tiresia è narrata tra gli altri da Ovidio nelle Metamorfosi e da Stazio nella Tebaide.

Dante Alighieri lo cita vicino al suo rivale in divinazione nella guerra di Tebe, Anfiarao, tra gli indovini nella quarta bolgia dell’ottavo cerchio dei fraudolenti nell’Inferno (XX, 40-45). Il poeta fiorentino tuttavia non fa accenno alle sue arti divinatorie ma al solo prodigio del cambio di sesso dovuto all’aver colpito i due serpentelli, azione che rese necessario colpirli di nuovo sette anni dopo. Probabilmente l’intento di Dante è limitato a deprecare le attività dei maghi, i quali talvolta adulterano le cose naturali con il loro intervento. Tiresia è condannato a vagare eternamente con la testa ruotata sulle spalle, che lo obbliga a camminare indietro in contrappasso con il suo potere “preveggente” avuto in vita. Anche sua figlia Manto si trova nello stesso girone.

Odisseo consulta l’indovino per eccellenza, Tiresia. Particolare di un krater a calice, a figure rosse, risalente al IV secolo a.C.

L’arte di Azio Speziga di Crescenza Caradonna

PUGLIA D'AMARE

L’ARTE DI AZIO SPEZIGA

di Crescenza Caradonna
Azio Speziga è un creativo puro sperimentatore di un’arte che definirei poetica che ha le fondamenta nelle radici della sua terra profondamente evidenziate nella sua immensa produzione artistica.

Nato a Bari vive e lavora a Casamassima dove si trova la sua BOTTEGA D’ARTE ” Il Covo dell’Artista” dove tra quadri, collane, foulard, sassi, stelle marine, si respira l’anima romantica ed emozionale di una bellezza suggestiva che tocca il cuore.

Sempre in fermento, apprezzato non solo in Italia ma anche all’estero, ultima la sua Menzione Speciale al valore concettuale ricevuta in occasione di BIBART BIENNALE INTERNAZIONALE2018/19 di Bari, è in continuo movimento con il suo “CHIODISMO” una corrente artistica della quale è il precusore e come scrive su di una sua opera: “L’arte salverà il mondo” .

Puglia d’amare Quotidiano d’informazione ha conferito a
AZIO SPEZIGA una MENZIONE SPECIALE ALLA CARRIERA ARTISTICA con la…

View original post 83 altre parole

Marzo benvenuto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il coraggio di una madre

Il coraggio di una madre

Una madre piange
Una madre sorride
Una madre è un nido

coraggiosa
fragile
a volte allegra altre volte triste
una madre
ha le tasche piene d’amore
le svuota ogni qualvolta le tendono una mano

una madre
è nutrice
è quel sole che splende anche nel buio
è la stella polare
visibile ad occhio nudo

è la patina
che invisibile circonda l’anima
il coraggio di una madre è immenso

una madre ama
una madre dona
una madre è tenera, affettuosa
figlia
dei figli amorosi

una madre
culla
abbraccio

tu
“Madre”
la più bella parola sulle labbra dell’umanità.

Cresy Crescenza Caradonna


Il coraggio di una madre

Il clima della Puglia

PUGLIA D'AMARE

Il clima della Puglia

La Puglia è una regione d’Italia caratterizzata da clima spiccatamente Mediterraneo bagnata dal Mar Ionio e dalla porzione meridionale del Mar Adriatico. Soltanto nel Tavoliere della Puglia e nel Preappennino il clima assume connotati più continentali.

  • Le piogge sulla Puglia sono scarse su tutta la regione, ammontando in media sui 500 mm su gran parte del territorio. Gli estremi precipitativi in Puglia
    vanno dai 1000 mm del Gargano che intercetta grazie al rilievo
    l’umidità in presenza di venti dai quadranti orientali, ad un minimo di
    circa 400 mm nel Tavoliere ed in prossimità del Golfo di Taranto, dove
    può non piovere per mesi. Valori sui 600-700 mm si osservano invece
    sulle Murge e sui rilievi Appenninici al confine con la Campania ed il
    Molise. La stagione estiva è decisamente secca con caratteristiche
    semidesertiche; le piogge possono mancare per più di
    due o tre mesi consecutivi anche…

View original post 415 altre parole

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA A SINDACO DI BARI DI IRMA MELINI di Crescenza Caradonna

PUGLIA D'AMARE

BARI, 27 FEBBRAIO 2019

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA A SINDACO DI BARI DI IRMA MELINI
PRESENTAZIONE PROGRAMMA

foto di Crescenza Caradonna

La candidata sindaco di Bari IRMA MELINI ha presentato oggi il suo programma elettrorale, cinque i punti, come le dita di una mano, per una Bari accogliente, accessibile, vivibile,attrattiva e innovativa.

Sono cinque i punti del programma elettorale di Irma Melini, candidata sindaco di Bari alle Amministrative del prossimo maggio, presentato questa mattina nella sede del comitato elettorale di Corso Cavour. Cinque, come le dita di una mano, per una Bari all’insegna del nuovo e delle innovazioni.

Irma Melini immagina per Bari una città con un cuore che pulsi concretamente a sostegno delle famiglie, dei disabili, della sicurezza del territorio potenziandone il commercio, il turismo attraverso un rilancio concreto e stabile per tutti i cittadini baresi.

Ha dichiarato la candidata sindaco Irma Melini : “Io porto un metodo con me…

View original post 102 altre parole

“Il mercantile turco arenato a Bari”

PUGLIA D'AMARE

Bari
24 Febbraio 2019
#pugliadaamareonline#Fotografie#Bari
“Il mercantile turco arenato a Bari”

LE IMMAGINI FOTOGRAFICHE

“Il mercantile turco arenato a Bari”
Vietato scaricare
©Foto di Fra Umberto Panipucci
#Bari #pugliadaamareonline #CresyBlogger

“Il mercantile turco arenato a Bari”

Vietato scaricare ©Foto

View original post

A MIO FIGLIO

A mio figlio

Figlio mio
guadagna l’amore del mondo,

Ti lascio il mio sole
Ti lascio la mia anima.

Sogna
non lasciare che rubino dal tuo cuore le tue aspirazioni.

Sii felice d’essere quello che sei senza compromessi.

Ama
ama e rispetta.

Sorridi
ma piangi
non aver paura di farlo.

TI LASCIO
QUESTI VERSI
FIGLIO MIO

TI LASCIO
TUTTO CIÒ
CHE HO DI PIÙ PREZIOSO

IL MIO AMORE PER TE
FIGLIO MIO DILETTO.
©

Cresy Crescenza Caradonna

“DIPINGO CON IL CUORE”Personale di Claudio Sciacca

PUGLIA D'AMARE

“DIPINGO CON IL CUORE”

“DIPINGO CON IL CUORE”
Personale di Claudio Sciacca

Personale di pittura di Claudio Sciacca

In occasione del venticinque esimo anno di attività artistica, l’artista Claudio Sciacca inaugura la sua mostra personale alla real fonderia Orotea il 23 febbraio ore 16,00 intolata “Dipingo con il cuore”

L’artista in questa sua personale dedicata al barocco siciliano espone circa 25 opere tutte create nel suo stile ormai riconosciuto in tutta Europa.

Definito artista sperimentatore istintivo stupisce il fruitore con le sue particolari tecniche trasmettendo folklore e cultura ormai perse nel tempo.

La presentazione dell’evento è curata dalla Giornalista Chiara Fici
Event manager Daniela Martino
Ospiti e interventi
Giulio Cusumano ,Filippo lo Iacono, Maurizio Lucchese, Francesco Federico , Rosanna Badalamenti , Anna Cane, Lidia Vivoli.

18 feb alle ore 17:00 – 1 mar alle ore 17:00

p Real Fonderia Alla Cala Piazza Fonderia Alla Cala, 90133 Palermo

Nessuna descrizione della foto disponibile.

‘Cieli eterni’ Poesia…

View original post 125 altre parole

DIMENTICARE

Dimenticare

Dimenticare
chi non c’è più

l’odore del caffè

la mattina non muore

dimenticare

la sera non passa mai.

Se avessi

se fossi

se …se…se

inutili se

ora è l’ora del ricordo

ora nella soffusa

immagine di te.

Credo Crescenza Caradonna

#cresycaradonna #poesia

IL BUONGIORNO “ETY SPERANZA” di Cresy Caradonna

PUGLIA D'AMARE

IL BUONGIORNO

Ety
Speranza

Speranza è una fanciulla
triste e folle
ama i lillà

canta con voce di cristallo
e
balla a piedi nudi sul davanzale dei sogni

la mano calda dell’amore l’ha sfiorata
quanta bellezza e freschezza porti in te.

Ti doni alla vita
incantevole beltà

il sole si è affacciato.

Cresy Crescenza Caradonna


“Il mio nome è Ety Akhtar. Ho 12 anni. Sono nata nel bordello Faridpur Rathkhola. Mia madre si è sempre presa cura di me e non mi ha mai picchiato. Mia madre fa quel tipo di ‘lavoro’ che a me non piace per niente”.

La donna non può lasciare il lavoro perché altrimenti non potrebbe più sfamare le sue due bambine. Ety sembra condannata a fare lo stesso lavoro della madre.

Il cambiamento.
ActionAid ha aiutato la piccola Ety. Che adesso vuole studiare, e tanto, per trovarsi un lavoro dignitoso e guadagnare abbastanza per portare…

View original post 46 altre parole

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELLE DONNE PUGLIESI ORDINARIAMENTE.. STRAORDINARIE

PUGLIA D'AMARE

LA STARGATE UNIVERSAL SERVICE AdV PRESENTA

“GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELLE DONNE”

Prossimo evento a cui siete tutti invitati.

Parleremo della grande forza delle donne che nella vita di ogni giorno conciliano carriera e famiglia, nei ruoli di lavoratrice, moglie, mamma e Donna dimostrando di non essere affatto il sesso debole, ma la forza motrice della nostra società.

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELLE DONNE PUGLIESI
ORDINARIAMENTE…STRAORDINARIE

VENERDÌ 8 MARZO 2019

Ore 9,30

SALONE EX POSTE DELL’UNIVERSITÀ

PIAZZA CESARE BATTISTI, 1

-BARI-

INCONTRO DIBATTITO

Ore 16,30

Performance di artisti, musica e poesia

View original post

IL BUONGIORNO

Il mio gatto fa tutto quello
che io vorrei fare con meno letteratura.


Ennio Flaiano

IL RUMORE UCCIDE di EduardoTerrana

PUGLIA D'AMARE

CONTATTI/INFO: pugliadaamareonline

Risultati immagini per IL RUMORE UCCIDE

IL RUMORE UCCIDE

Articolo di Eduardo Terrana

L’Organizzazione Mondiale della
Sanità (OMS) considera la contaminazione
acustica un problema ecologico e di salute pubblica, alla stregua dell’inquinamento
dell’aria, dell’acqua e del suolo.

Viene rilevato che il rumore
produce un’azione tossica sulla persona e sulla collettività, e pertanto :

“ Se in breve volgere di tempo
l’uomo non riuscirà ad isolarsi, a riposare, per disinquinare il proprio udito
dai rumori, la funzione uditiva dei nostri figli e dei nostri nipoti sarà
abnormemente ridotta anche in età relativamente giovane, tanto che determinati
suoni o musiche potranno a loro non giungere più”.

Tali previsioni oltremodo
realistiche trovano fondamento nei fatti che
si verificano tutti i giorni
nelle nostre città, che sempre più prese dalla “civiltà dei rumori”, sono ormai
degli autentici inferni sonori.

Si è ormai prossimi al livello
di guardia.

Il valore di 120 decibel costituisce il limite oltre il quale…

View original post 550 altre parole

BEATO CHI SOFFRE? VI Domenica del Tempo ordinario (c)- di Fra Umberto Panipucci

BUONA DOMENICA

PUGLIA D'AMARE

IL VANGELO DI OGGI

BEATO CHI SOFFRE?

VI Domenica del Tempo ordinario (c)

+In quel tempo, Gesù, disceso con i Dodici, si fermò in un luogo
pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di
gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di
Sidòne.+

Tra le Beatitudini riportate da Matteo e quelle
tramandate da Luca si possono notare facilmente alcune differenze. Fra
queste, una delle più evidenti, è il fatto che in Luca il l’episodio
avviene su una pianura (dopo essere “disceso con i dodici”), mentre in
Matteo il discorso diventa “della montagna” perché viene proferito su un
monte, a una ristretta cerchia di discepoli, mentre la folla è giù ad
aspettare. In intrembi i casi gli echi del racconto mosaico delle tavole
della Legge sono forti. Se l’intenzione di Matteo era quello di far
capire come la via delle beatitudini fosse…

View original post 800 altre parole

Guarda “Cresy Crescenza Caradonna” su YouTube

https://www.youtube.com/channel/UCGbdNT9tvlckc-VawM4DeNQ

“L’arte di Maria De Marzo” di Crescenza Caradonna

PUGLIA D'AMARE


“L’arte di Maria De Marzo”

 di Crescenza Caradonna

Creativa, innovatrice ma nel contempo con un notevole bagaglio pittorico che si ramifica nella ricerca continua di contemporaneità pittorica è così che mi piace definire l’artista Maria De Marzo

Amiche d’avventura è l’opera che la pittrice ha scelto come locandina della sua mostra personale dal titolo “Riflessi d’anima” dove dal 22 al 28 giugno 2018 presso SPAZIOGIOVANI a Bari Via Venezia, 41 sono esposte le sue opere tutte incentrate sulla raffigurazione di figure di donna e paesaggi anche sotto la pioggia, sì la pioggia intesa anche come riflesso che è una costante della sua vasta produzione pittorica.

“Uno specchio”

Un guscio profondo mutevole
è assenza persa negli occhi ubriachi
è malinconia chiamata dall’anima
senza una risposta senza un perché

confuso movimento quello specchio
senza tregua senza padroni
solo un riflesso del tuo più profondo sè.

Maria, la donna e l’artista, ben si…

View original post 412 altre parole

Luna e Poeti

PER CRESY CRESCENZA 6 GENNAIO 2013 BARI  CRISTALLI DI POESIA DONNA MOON  PENSIERI E RIFLESSIONI  SOLO POESIA DI CRESY  I poeti «I poeti sono lasciati liberi come cani randagi» Essere liberi, prima …

Sorgente: Luna e Poeti

Don Ciccio

Don Ciccio

Ora che gli anni pesano sulle tue curve spalle
ora che ti guardo dolcemente come facevo da bimba
ora che vorrei fare qualcosa per te anche donarti un pò di vita di me

ora che sono una donna
vorrei fermare il tempo
in cui ti vedevo forte ed immenso

ora caro babbo mio
mio caro babbo,
ti scrivo come mai non ho fatto
perché tu esempio di famiglia
tu babbo mio, sei sempre nel cor mio e sempre resterai,

babbo babbo mio.
Tua figlia.



“Babbo”
Vorrei stringerti
per donarti un bacio
mio babbo

ma s’alza un lieve vento
mi porta foglie e te.

Cresy Crescenza
©2010 Inedita
sul blog:
http://wp.me/s137Y2-babbo

°*°*°*°*°*°**°***

DEDICATA AL MIO BABBO CON AMORE!

°*°*°*°*°*°*°*°*°*°**

Furto d’amore

Bianca alba

Terra mia

Crescenza Caradonna's Blog

Pomeriggio di mezza estate
seduta in giardino
osservo il cielo così terso turchino
quanta calma intorno a me
solo un piccolo usignolo
accenna un debole canto
poi vola via in cerca del suo nido


il maestoso ulivo
domina il paesaggio
anni secoli è sempre lì


Torno alla terra
alla mia amata terra
feconda di nuova vita e tenera linfa.

Cresy Crescenza Caradonna
Undicisettembreduemiladieci

Tutti i Diritti Riservati
11 settembre 2010 @

View original post

Terra mia

Furto d’amore

Furto d’amore

Luna e Poeti

 

I poeti

 

«I poeti sono lasciati liberi come cani randagi»

Essere liberi, prima di tutto viene la libertà:
è quella parola che fa paura al potere.
Manca un poeta che levi una grande voce 
contro il potere, tutti compongono ma chi scrive
deve leggere per essere letto, scrivere ma studiare per capire e farsi capire.

Cresy©CrescenzaCaradonna

Luna

Via su chiocciole di nuvole
a spasso vado sulla luna
carovana dei miei sogni

mi aggiro tra ombre inospitali
polvere dei miei pensieri

incolta semino parole.

di Crescenza Caradonna©

 

 

 

Poesia nuova 31 Agosto 2010-NASCE IL BLOG di Crescenza Caradonna

31 Agosto 2010
NASCE IL  BLOG 

Crescenza Caradonna’s Blog

 

@RUMORE DELLE PAROLE@

Di Solo  Poesia di Cresy

  Continua a leggere “Poesia nuova 31 Agosto 2010-NASCE IL BLOG di Crescenza Caradonna”

Premio Letterario Osservatorio XIV Edizione

 

CERIMONIA DI PREMIAZIONE IL 18 MARZO
domenica alle ore 9.30
AUDITORIUM DIOCESANO LA VALLISA
BARI

In finale con la poesia:

“Terra mia”

 

7˚classificata sez poesia inedita 

G R A Z I E

http://www.teatrosservatorio.it/premio-letterario-osservatorio-2012/finalisti-2012/


Teatro Osservatorio
 

ECCO I FINALISTI SEZIONE POESIA INEDITA
DEL PREMIO LETTERARIO OSSERVATORIO 2012

N.B. I finalisti sono riportati in ordine alfabetico.

 

 

SEZIONE POESIA
 
 
    • CHANTAL MAZZACO               Di notte
    • CRESCENZA CARADONNA
           
      Terra mia
      (Cresy Crescenza)

  • BRUNO AURISICCHIO             Autunno
  • PIETRO BACCINO                      Le strade di allora
  • MILENA SIGNORILE                Il falò delle vanità
  • SAVERIO MARTIRADONNA Il respiro della tua anima
  • VITO RICCHIUTO                     In negativo
  • LENIO VALLATI                       Sono un poeta
  • ALBERTO DE LUCA                  A volte
  • GIUSEPPE MARZULLI            Illumination bis
 

Teatro Osservatorio

FOTO DELL’EVENTO
di  Cresy Crescenza Caradonna


18 Marzo 2012

AUDITORIUM DIOCESANO LA VALLISA
BARI

Cresy Premio

 

 

 

‘Terra mia’ POESIA VINCITRICE DEL 7° POSTO AL PREMIO OSSERVATORIO CONCORSO NAZIONALE POESIA NARRATIVA TEATRO


 POESIA VINCITRICE DEL 7° POSTO
AL PREMIO OSSERVATORIO CONCORSO NAZIONALE POESIA NARRATIVA TEATRO
ED.XIV

«Terra mia»

Terra secca
terra di contadini
arsa dal sole
gocce di sudore tra le zolle
è mare giallo
è amore
si sgretola tra le mani callose
grida sangue e lacrime
grida onore
 
risuona l’eco dei padri
lì tra la nuda terra
disperato grido d’aiuto
 
terra secca
terra mia
ne sento l’acre profumo

qui come anima di radici
qui tra la mia gente contadina
dove sparse saranno le mie ceneri
al vento caldo del sud.
 Inedita2011
Tutti diritti riservati
Cresy Crescenza Caradonna
Dodicisettembreduemilaundici

GRAZIE PER LA VISITA! 


Pubblicata anche su:

http://solopoesiedicresy.blogspot.it/2011/09/terra-mia.html

L’emozione vibra tra colori e pennelli.. …e …nasce una poesia!

image

Bianca alba

 
 

Bianca alba

 
Si sveglia a mezzanotte
scura è la sua finestra
 
scende la notte amica
rivolta silenziosa dei cuori
filtra un casto bagliore lunare
colta da passionali visioni di trasgressivi candori
stremata dalle sue debolezze
arde d’amore
 
le sanguina il cuore
al ritmo di impalpabili vane carezze
posa una voglia di pianto
tingendo di rosso
il suo lento delirio amoroso
sorgono i suoi fantasmi nei neri notturni

 

l’anima freme
le morde il corpo
lasciva sul velato guanciale
assapora il gusto di amarsi
 
chiara sorge bianca l’alba amica.@
 

Copyright©2011Inedita
Tutti i diritti riservatiInfo ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II,
e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale,
nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.
http://solopoesiedicresy.blogspot.com/2011/04/bianca-alba.html

Male e Bene

Male e Bene

Fumo da una sigaretta
sconvolgente la manipoli abilmente
è tra le tue dita
calda e sensuale
è male e bene fino a dannarti l’anima

costantemente ti metti alla prova
il buio che è in te, ti porta in visioni infernali
celi l’oscuro dietro quella nuvola grigia
ti scopri in una sfida continua

è in atto il male che cambia forma colori
bianco e nero,
il male che trascina sempre in se’ il bene
senza nome
è messaggio

cenere solo cenere ne rimane
qui in me qui in te nell’intimo profondo.

Cresy Crescenza

Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati 

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

 

Bucaneve

Bucaneve

Stanotte neve
solo neve
tanta neve

il bianco sovrasta tutto e tutti
dolce sensazione di purezza
pace e silenzio nella valle
gelo sulla pelle

a piedi nudi esco dall’uscio
solleticata dai freddi cristalli
guardo stupita un fiore
sbocciato lì tra la terra bianca
e capisco…

stringo con amore il segreto del mio ventre
lui nascerà
come quel piccolo bucaneve fiorito tra la neve.

 Crescenza Caradonna

 

Copyright© 

♥ ♥

 « Raramente ci rendiamo conto
che siamo circondati
da ciò che è straordinario »

(Paulo Coelho)

♪♫*•.¸¸❤♪♫* ♪♫*•.¸¸❤♪♫*

 ♥Circondati di ciò che la vita di bello ci ha donato♥

Cresy Crescenza

©Foto: .<br /><br /><br /><br /><br />" Raramente ci rendiamo conto<br /><br /><br /><br /><br /> che siamo circondati da ciò che è straordinario "<br /><br /><br /><br /><br />(Paulo Coelho)<br /><br /><br /><br /><br />♪♫*•.¸¸❤♪♫* ♪♫*•.¸¸❤♪♫*</p><br /><br /><br /><br /><p>....circondati di ciò che la vita di bello ci ha donato..<br /><br /><br /><br /><br />Cresy Crescenza

Sogno

Sogno

Un raggio le dora la pelle
sciami di brividi palpitano impertinenti

sei forse un sogno?

All’altare della carne ti immoli sensuale
tu tenera beltà  assetata d’amore bevi!

Ondeggi in visioni immaginarie
vieni a cercar la notte.

Crescenza Caradonna

 Cresy Crescenza
Copyright © 2011 Inedita
Tutti i Diritti riservati

 
 PUBBLICA SU

Solo Poesia di Cresy
…..

Album :
Nudi di donne ” Il mondo delle donne..ritratti d’amore”

 

GRAZIE DELLA VISITA!

È nata una poesia

Di Crescenza CaradonnaAccademia di Brera Milano
Di Crescenza Caradonna
Accademia di Brera Milano

È nata una poesia

Dipingo con la mente
scolpisco con il cuore
ma scrivo d’amore

piccole mani su quei fogli bianchi

si animano l’emozioni
colori come parole
è nata una poesia.

Cresy Crescenza
https://www.facebook.com/crescenzacaradonna

Copyright©Tutti i diritti riservati
ALL RIGHTS RESERVED

(Accademia di Brera Milano)

Foto di Cresy Crescenza Caradonna

Terra mia

Pomeriggio di mezza estate
seduta in giardino
osservo il cielo così terso turchino
quanta calma intorno a me
solo un piccolo usignolo
accenna un debole canto
poi vola via in cerca del suo nido


il maestoso ulivo
domina il paesaggio
anni secoli è sempre lì


Torno alla terra
alla mia amata terra
feconda di nuova vita e tenera linfa.

Cresy Crescenza Caradonna
Undicisettembreduemiladieci

Tutti i Diritti Riservati
11 settembre 2010 @

Io di Crescenza Caradonna

Io

Sempre da sola
in questo vuoto mentale
sublime pazzia
di  esasperata genialità

compressa
in un profondo capzioso
d’essere
quella creatura immaginaria
della mia folle mente.

Crescenza Caradonna

Cresy Poesia

 

 

Poesia nuova di ( Cresy ) Crescenza Caradonna


Poesia Nuova

Lasciarsi andare nel tempo
navigare nel liquido mare dello spazio,
sono solo sogni
disegnati da una mano invisibile
proiettati in me.

Difficile interpretarmi
condividere l’io dell’anima,
poetare  non poetare.

Guardo oltre me
oltre retaggi già scritti,
scopro l’essenza
la mia essenza.

È la nuova poesia, la mia.

Crescenza Caradonna

31 agosto 2010 @ 08:11

Copyright©Tutti i diritti riservati
ALL RIGHTS RESERVED

Pubblicata anche su:

CLICCA

BENVENUTI NEL BLOG!

“Premio Accademico Internazionale di Letteratura Contemporanea Lucius Annaeus Seneca”

PUGLIA D'AMARE

“Premio Accademico Internazionale di Letteratura Contemporanea Lucius Annaeus Seneca”

La scrittrice poetessa pugliese Crescenza Caradonna con una sua silloge poetica è in finale.

La classifica definitiva verrà resa nota durante il Cerimoniale di premiazione che si terrà a Bari, sabato 1 giugno 2019 a partire dalle ore 16,30, presso l’Auditorium Diocesano “La Vallisa” in p.zza del Ferrarese.

Durante la cerimonia di premiazione, a cui prenderanno parte, oltre ai tanti autori, artisti che si esibiranno in performance di rilievo, verrà anche assegnato il Seneca di Bronzo 2019, premio alla carriera, ed altri riconoscimenti su designazione della Commissione Scientifica dell’Accademia Internazionale delle Arti e delle Scienze Filosofiche riservati a personalità che si sono particolarmente distinte in campo artistico, culturale e dell’informazione.

Associazione socio culturale L’Oceano nell’Anima – Bari-


VERBALE
LA COMMISSIONE è così composta:

La Commissione della terza edizione del Premio Internazionale di Letteratura L.A. Seneca presieduta da Pasquale Panella (Rettore-preside dei…

View original post 333 altre parole

CALENDARIO★SAGGIO SABATO 16 MARZO 2019

IL CALENDARIO SAGGIO

CALENDARIO★SAGGIO

«OGNI GIORNO PER UN BUONGIORNO»

by Cresy Crescenza Caradonna

SABATO 16 MARZO 2019



CALENDARIO♡POETICO

CresyPoesia




📅
Santi del 16 marzo: Sant’Agapito di Ravenna (Vescovo), Sant’Eriberto di Colonia (Vescovo), San Giuliano di Anazarbo (Martire venerato a Rimini), San Papas (Martire in Licaonia), Santi Ilario e Taziano (Martiri), Sant’Allo (Allone) di Bobbio (Monaco), Sant’Eusebia (Badessa di Hamay).

🎉 AUGURI A TUTTI!

#Ilcalendariosaggio


@ilcalendariosaggio

View original post