Sole e luna

Sole e luna

Un sole colora

sole che oscura
sole che illumina
sole che spegne

…galleggia una perla di lacrima
nel mare della tranquillità

è il tempo di andare dove la luna brilla
é il tempo di accendere una candela

nel mio cuore
un lumino s’è acceso.


Cresy Crescenza Caradonna
https://solopoesiedi.blogspot.com/2019/09/sole-e-luna.html

‘Insieme verso il cielo’

Insieme verso il cielo

“Ci tenevamo per mano
ma non è servito a salvarci la vita

insieme siamo divenuti Angeli
insieme tra le stelle più luminose del creato
splendiamo come piccole lucine …”


alzo gli occhi al cielo
cerco due sciee son bagliori, i più luminosi,
sembrano due faccine che sorridono
sembrano candide alate piume
anime volate via, dalla nuda terra madre, troppo presto


lacrime verso
che sembran diamanti eterni, scendon copiose
per due bambini strappati alla vita
per due bambini vittime innocenti
di un viver terreno che ora piange
due piccoli inermi corpi divenuti Angeli del firmamento.


Cresy Crescenza Caradonna🙁

‘Insieme verso il cielo’

L’intensità

“L’immensità”

Immensità sfogliata
d’angolo chiaro del creato

di un vivere in un meravigliato tormento
d’onda increspata dal mare

immensità di diamanti
di un grande buio
fermo alla luce di una candela
che illumina il cuore,

ogni goccia disseta un fiore
ogni goccia d’amore disseta l’anima

è l’immensità
il rifugio luminoso dell’eternità.

Cresy Crescenza Caradonna
27 novembre 2011

DIMENTICARE

Dimenticare

Dimenticare
chi non c’è più

l’odore del caffè

la mattina non muore

dimenticare

la sera non passa mai.

Se avessi

se fossi

se …se…se

inutili se

ora è l’ora del ricordo

ora nella soffusa

immagine di te.

Credo Crescenza Caradonna

#cresycaradonna #poesia

Volata via…ora ricordo

DEDICATA AI NOSTRI ANGELI DEL CIELO

“Volata via… ora ricordo”

Fragile è la vita

sottile filo di seta

ti giri indietro

quante anime volate via

non hai il tempo di riflettere

non hai avuto il tempo di salutarle,

sento che ci sei

tu anima bella

volata via in un freddo giorno d’inverno,

quanti ricordi

quanti sorrisi

quanto amore hai profuso

inconsapevole negli altri che ti hanno amato.

Ricordo ricordo ricordo

ora ricordo

le mie lacrime si fanno fiumi

è la sera del crepuscolo

la sera dell’addio

la sera del ritorno al Padre.@

Cresy Crescenza Caradonna

‘Croce’ di Cresy. Caradonna Crescenza

 

Croce

Mi incammino su per il colle
una croce
svetta nel cielo
la circondano mille sassi

un fiore
solo un fiore
spunta nell’arida terra,

come vorrei pregare
ai piedi di quell’umile croce lignea
intrisa di sangue e lacrime
di un uomo
che si immolò per essa.

diCrescenza Caradonna ©

Disegno di Cresy Caradonna

 
 


VIETATO COPIARE O SCARICARE SENZA AUTORIZZAZIONE

GRAZIE!

PROHIBITED WITHOUT PERMISSION TO COPY OR DOWNLOAD

THANK YOU!


 

“Morire a diciasette anni”

Risultati immagini per angeli

 

Morire a diciasette anni”

Che ne resta ora?
Un fiore
una
mille
lacrime

ricordi
rimpianti
potevo ma…non posso

che ne resta ora …
lì tra le pieghe dell’anima
di chi l’ha amato
una disperata richiesta
di giustizia;

sorrido nel terso cielo primaverile
nel mirar una piccola nube candida
che volteggia stamani libera e felice,

alzo gli occhi
lì una piuma
è tra gli angeli…

una lacrima
m’imperla il viso.
di Cresy Crescenza Caradonna

_Tutti abbiamo un angelo_

“Tutti abbiamo un angelo”

Le ali degli angeli raffreddano i poeti
(Alda Merini)

A noi venìa la creatura bella, | biancovestito e ne la faccia quale | par tremolando mattutina stella.
(Dante Alighieri, Divina Commedia)

« Solo ciò che è conforme al bene può fare parte della schiera degli angeli mentre il male non può entrare in tale ordine; gli angeli infatti sono coloro che comunicano e rendono chiara la volontà degli dei, occupano il posto più alto fra i generi sommi e sono caratterizzati dall’essere buoni »
(Proclo Tria opuscola. Milano, Bompiani, 2004, pagg.510-1)

Al di là

Diviso è il cuore
perché desidero te

diviso lacerato
perché ho trovato cocci di te

diviso spezzato
perché ho creduto in te
in chi ho amato al di là di me

la felicità è un ritornello ancor lontano
smarrita con la chiave dei miei sogni.@

Crescenza Caradonna