Foto del giorno

Altrove miro

cotonate nuvole.

È un ritorno.@

 

Crescenza Caradonna

È l’ora del caffè!

 

È l’ora del caffè!

 

Nato il 12 gennaio 1953 …Volo libero

Nato il 12 gennaio 1953

“Volo libero”

Monti innevati
l’inverno arriverà
in cielo un’anima li guarderà

libero in volo
senza più dolore e paure
levato ho il mio grido di dolore

asciugo le lacrime
in un giorno freddo di novembre.

Crescenza Caradonna

 

SCRITTA IL 5 novembre 2011 @
(Dedicata a Guido Melioli)

Voglio,

avrò se non qui,in altro luogo

che ancora non so.

Niente ho perduto.

Tutto sarò.

(Pessoa)



10 scatti per Bari Vecchia-Vernissage Mostra Fotografica



10 scatti per Bari Vecchia

Vernissage Mostra Fotografica


Grazie della citazione tratta da una mia poesia/breve racconto di “Bari Vecchia” sulla locandina dell’evento perché fotografare è come scrivere una poesia fatta di emozioni visive, di ricerca e di cuore…complimenti Antonio Tevere la nostra bella città vecchia ne sarà magnificata!

 Bari Vecchia

Passeggio per le stradine della mia città, odore di ragù e di pulito, tra i vicoli donne sull’uscio intente ad impastare e a chiacchierare, parole incomprensibili, mi salutano allegramente. In lontananza odo i rintocchi del vecchio campanile, l’aria è profumata di mare mentre stridenti rondini si librano tra i ruderi di antiche case nobiliari svetta la Basilica di San Nicola. Mi incammino tra gli stretti vicoli di Bari vecchia, la vita scorre lenta lenta tra quei ciottoli pregni di storia. L’odore buono del mare solletica il mio olfatto già estasiato dai mille e più profumi dei vicoli in festa per San Nicola, sì il santo patrono della città : oggi è il giorno a lui dedicato. Una folla di gente accorre verso la muraglia, le vecchie mura della città, brulica con il naso all’insù dove spettacolari fuochi dai colori fantastici illuminano la notte stellata baciata da una argentea luna piena. Io mi perdo nella mia città ingoiata da volti sconosciuti intenti a festeggiare. Stordita dalla calca, ritrovo la via e m’incammino per non so dove ma felice di aver avuto la possibilità di ubriacarmi di vita della bella mia città!

di Crescenza Caradonna

 

Copyright©2010 Inedita
Tutti i diritti riservati
Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni
Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione
in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

 

Vernissage Mostra Fotografica
Mercoledì 1 giugno 2016 -ore 21.00-
C.so Italia, 112
BARI


http://wp.me/p137Y2-d81

Posted by Cresy Crescenza Caradonna on Wednesday, June 8, 2016

Acquerello/Aquarela

 FOTO di IULIAN – BARCELONA –
 

(1983)

 Canta:

Toquinho

Sopra un foglio di carta lo vedi
chi viaggia un treno sono tre buoni amici
che viaggiano e parlano piano
da un’America a l’altra è uno scherzo
ci vuole un secondo
basta fare un bel cerchio
ed ecco che hai tutto il mondo
un ragazzo cammina cammina
arriva ad un muro
chiude gli occhi un momento
a davanti si vede il futuro già.

E il futuro è un’astronave
che non ha tempo ne pietà
va su Marte va dove vuole
niente mai lo sai la fermerà
se ci viene incontro non fa rumore
non chiede amore e non ne da

Continuiamo a suonare
lavorare in città
noi che abbiamo un po’ paura
ma la paura passerà
siamo tutti in ballo siamo sul più bello
in un acquarello che scolorirà
che scolorirà.

Sopra un foglio di carta
lo vedi il sole è giallo ma scolorirà
ma se piove due segni di biro
ti danno un’ombrello che scolorirà
basta fare un bel cerchio ed ecco
che hai tutto il mondo che scolorirà”.

 
Album: Acquarello (1983)

di Toquinho, M.Fabrizio,V. de Moraes, G.Morra,
Ed. Sugarmusic/Luci Di Scena

English: Toquinho in Cremona, Italy, Aug., 5th...
English: Toquinho in Cremona, Italy, Aug., 5th, 2010 Italiano: Toquinho a Cremona, Italia, 5 agosto 2010

Aquarela

Numa folha qualquer
Eu desenho um sol amarelo
E com cinco ou seis retas
É fácil fazer um castelo…

Corro o lápis em torno
Da mão e me dou uma luva
E se faço chover
Com dois riscos
Tenho um guarda-chuva…

Se um pinguinho de tinta
Cai num pedacinho
Azul do papel
Num instante imagino
Uma linda gaivota
A voar no céu…

Vai voando
Contornando a imensa
Curva Norte e Sul
Vou com ela
Viajando Havaí
Pequim ou Istambul
Pinto um barco a vela
Brando navegando
É tanto céu e mar
Num verde azul…

Entre as nuvens
Vem surgindo um lindo
Avião rosa e grená
Tudo em volta colorindo
Com suas luzes a piscar…

Basta imaginar e ele está
Partindo, sereno e lindo
Se a gente quiser
Ele vai pousar…

Numa folha qualquer
Eu desenho um navio
De partida
Com alguns bons amigos
Bebendo de bem com a vida…

De uma América a outra
Eu consigo passar num segundo
Giro um simples compasso
E num círculo eu faço o mundo…

Um menino caminha
E caminhando chega no muro
E ali logo em frente
A esperar pela gente
O futuro está…

E o futuro é uma astronave
Que tentamos pilotar
Não tem tempo, nem piedade
Nem tem hora de chegar
Sem pedir licença
Muda a nossa vida
E depois convida
A rir ou chorar…

Nessa estrada não nos cabe
Conhecer ou ver o que virá
O fim dela ninguém sabe
Bem ao certo onde vai dar
Vamos todos
Numa linda passarela
De uma aquarela
Que um dia enfim
Descolorirá…

Numa folha qualquer
Eu desenho um sol amarelo
(Que descolorirá!)
E com cinco ou seis retas
É fácil fazer um castelo
(Que descolorirá!)
Giro um simples compasso
Num círculo eu faço
O mundo
(Que descolorirá!)…

 

🎃Venerdì🎃

image

                            Buon venerdì
                    🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃🎃

C
R
E
S
Y

image

“Preghiera per Maria” di Cresy Crescenza Caradonna

“Madonnina del mio cuore”
Foto di

CresyCrescenza Caradonna

‪#‎fotografia‬ ‪#‎spiritualità‬





FOTO di Cresy Crescenza CaraDonna
FOTO di Cresy Crescenza CaraDonna


“Preghiera per Maria”

Viso gentile
mani giunte
veste candida
luce abbagliante

 

dolce Maria
spirito d’amore
illumina i cuori
dona pace e serenità

 

regina Maria
divina madre celeste
sotto il tuo vestale ho posato le mie rose,
le spine mi hanno punta
stillando gocce di sangue amaro,

 

affinché tu dolce Maria
accolga la mia preghiera,
che ti giunta lì nell’alto dei cieli
dov’è il tuo regno,
affinché lenisca i poveri cuori sofferenti

 

dolce madre 
bella come il sole
per sempre immortalata in un click d’amore.@

di Cresy Crescenza Caradonna 



Una giornata a Trani. La perla del sud di Cresy Caradonna

Una giornata a Trani Puglia
Una giornata a Trani
Puglia

Trani -Puglia
-La perla del sud-

ALBUM:
https://www.facebook.com/cresy.crescenza/media_set?set=a.1109265679101011.1073741942.100000527696016&type=3



Il mare verde del porto di Trani
#Puglia
— presso Cattedrale di Trani.

Trani
La Cattedrale
31 Luglio 2015
— presso Cattedrale di Trani.


Trani
Il porto
— presso Porto Di Trani.



 



Facciata frontale Cattedrale di Trani
©cresycaradonna
#Italia #Puglia #crescenzacaradonna — pressoCattedrale di Trani.



Particolare della Cattedrale di Trani
©#Trani #crescenzacaradonna
— presso Cattedrale di Trani.



Trani
I gabbiani volteggiano tra le nuvole
— pressoCattedrale di Trani.



Il mare più blu a #Trani — presso Cattedrale di Trani.


Cresy Crescenza Caradonna

“Cosa succede in volo” di Cresy Crescenza Caradonna


“Cosa succede in volo”




ATTERRAGGIO SU:
BERGAMO AL SERIO

-LOMBARDIA-



APPLAUSI E SOSPIRI A BORDO





“In prima estate” Concorso Letterario e Fotografico “10 anni Gelsorosso- di Cresy Crescenza Caradonna




Poesia, entrata nella rosa dei 3 finalisti
GRAZIE
Concorso Letterario e Fotografico “10 anni Gelsorosso”

Gelsorosso Casa Editrice

“In prima estate”


Un cesto di vimini
lì sotto il morace gelso
scintillano le rosse more al sole del mediterraneo
punta dritto il raggio sul mio antico calamaio
amico di odorosi respiri mitigati dal dolce vento

raggomitolata sotto l’ombra del maestoso arbusto
penso ai miei ulivi secolari
così flagellati depredati cariati corrosi
volgo lo sguardo nel verde setoso fogliame
c’è aria di prima estate

ma quì, tra i fogli intinti di inchiostro nero,
stilla una perla di lacrima rossa

rossa come quel sangue
sparso tra i centenari ulivi del caro sud

la gerla raccolgo e con essa
di veder ancora rifiorire insieme,
parole e speranze perdute per sempre.©
Crescenza Caradonna

Vernissage Pittura Grafica Fotografia-Raccontare Bari e la nostra terra – Appunti di Cresy Crescenza Caradonna


wpid-picsart_11-01-04.39.46.jpg

Vernissage Pittura Grafica Fotografia

Raccontare Bari e la nostra terra


Collettiva di pittura grafica e fotografia
“RACCONTARE BARI E LA NOSTRA TERRA”
Fortino Sant’Antonio.-di Bari-
INAUGURAZIONE 2 luglio 2015 ore 18.30
La collettiva sarà visitabile fino al 7 luglio 2015


‘Bari’

Scriverei un libro
ma non basterebbe

dipingerei un quadro
ma non servirebbe

mi specchio nel mio mare blu
questo servirebbe

profondo come la gente…la mia gente
che lotta ogni istante
ogni giorno
ogni alba
ogni tramonto

è il sud con i suoi colori intrisi d’amore e cuore
è il sud speranzoso con l’anima tra le azzurre onde
è il sud
il mio sud cullato in me
nei miei infiniti e struggenti ricordi mai più dimenticati.@
Inedita2013

Crescenza Caradonna

Ospite come poetessa nel raccontare di Bari la mia bella città♡

“Bari Vecchia”

Passeggio per le stradine della mia città, odore di ragù e di pulito, tra i vicoli donne sull’uscio intente ad impastare e a chiacchierare, parole incomprensibili, mi salutano allegramente. In lontananza odo i rintocchi del vecchio campanile, l’aria è profumata di mare mentre stridenti rondini si librano tra i ruderi di antiche case nobiliari svetta la Basilica di San Nicola.
Mi incammino tra gli stretti vicoli di Bari vecchia, la vita scorre lenta lenta tra quei ciottoli pregni di storia. L’odore buono del mare solletica il mio olfatto già estasiato dai mille e più profumi dei vicoli in festa per San Nicola, sì il santo patrono della città : oggi è il giorno a lui dedicato.
Una folla di gente accorre verso la muraglia, le vecchie mura della città, brulica con il naso all’insù dove spettacolari fuochi dai colori fantastici illuminano la notte stellata baciata da una argentea luna piena.
Io mi perdo nella mia città ingoiata da volti sconosciuti intenti a festeggiare.
Stordita dalla calca, ritrovo la via e m’incammino per non so dove ma felice di aver avuto la possibilità di ubriacarmi di vita della bella mia città!
 Crescenza Caradonna
Copyright©2010 Inedita
 


Bari – Fortino San Antonio

Raccontare Bari, ieri 2 luglio 2015, non è stato difficile per gli artisti che si sono cimentati con le loro opere al vernissage  di pittura grafica e fotografia che hanno aperto l’inaugurazione della «Collettiva» svoltasi nella prestigiosa location del Fortino di San’Antonio a Bari sul lungomare Imperatore Augusto più suggestivo d’Italia.

L’organizzatrice Katya Abbrescia nonché sublime artista, coadiuvata dalla prestigiosa presenza del prof. Nicola Cutino. storico barese ed insigne conoscitore della cultura del territorio, hanno presentato ed esposto la mostra ed gli artisti partecipanti con maestria e professionalità.

Prendendo spunto da un commento postato sull’evento che cito testualmente:
«Una mostra organizzata in maniera impeccabile!!! Piacevolissimo e altamente qualitativo il vernissage durante il quale avete portato il massimo rispetto e tutta la visibilità che meritano ad ognuno degli artisti partecipanti alla mostra. Sono anch’io un’artista e sono davvero contenta di vedere mostre di questo livello qui a Bari, dove non c’è sempre tutta questa premura nei confronti di noi artisti. Siete stati davvero un bella scoperta, quindi…. Complimenti a tutti!!!»
(Vivienne La Bohèmienne)
Ho la netta sensazione che Bari possa assurgere a divenire una piccola ma feconda fucina di nuovi talenti dalle mille sfaccettature che vanno ad intersecarsi tra pittura, grafica. fotografia e poesia.

La serata ha visto la partecipazione dei seguenti artisti:
pittura:
Flavia Tatone
Leo Nisi
Lucia Torelli
Catia Cavone
Silvana Spadafina
Pasquale Cipriani
grafica:
Katya Abbrescia
fotografia:
Giuseppe Tangorra
Pasquale Mazzarano
Domenico Cammarella

Ospite come poetessa ho avuto l’onere ed onore di declamare due mie liriche dedicate alla mia amata città Bari.
Una serata che ha avuto come scenografia un tramonto splendido che si abbeverava nel mare perlaceo di una Bari illuminata da una vermiglia luna piena inconsapevole testimone di un quadro opera di un creatore chiamato Dio.©

La collettiva è aperta fino al 7 luglio 2015.

Articolo di Crescenza Caradonna


Foto di C.C.

 13582156_1329258523768391_258918645067952917_o

ARTICOLI CORRELATI


http://www.wepresentart.it/index.php/it/community/events/viewevent/515-Vernissage+Pittura+Grafica+Fotografia+Raccontare+Bari+e+la+nostra+terra


http://wp.me/p2pBfG-1bj


Crescenza Caradonna

Video/Poesia


image