L’IMPERFEZIONE FELICE VI Domenica di Pasqua Gv 14,23-29 art.di Fra UMBERTO PANIPUCCI

PUGLIA D'AMARE

L’IMPERFEZIONE FELICE

VI Domenica di Pasqua

Gv 14,23-29

+In quel tempo, Gesù disse [ai suoi discepoli]:
«Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.+

La Fede che Gesù vuole suscitare in chi lo segue, non è fondata sul legalismo, la paura della dannazione o, peggio ancora, la minaccia di violenza fisica o psicologica. Il Cristo desidera dall’umanità una risposta libera e spontanea a quell’Amore che Lui stesso a testimoniato volontariamente fino al martirio. Non è la nostra pura volontà a farci fedeli cristiani: la Grazia si fa strada nel cuore dell’uomo se incontra il terreno fertile dell’Amore verso Dio, il prossimo e le creature. Arditamente, S. Agostino, commentando…

View original post 545 altre parole

Cento parole, un racconto

PUGLIA D'AMARE

Cento parole, un racconto

Nella nuova sala congressi Eataly a Bari, nello spirito MEDIA BOOK, dove lo spettatore diventa protagonista, è stato presentato, in collaborazione con “LibreriaCoop”, il libro “Cento parole, un racconto”, edito dalla WIp di Stefano Ruocco.
Il libro, relativo al primo concorso nazionale radiofonico, nasce da un’idea Dell’attrice e regista, Floriana Uva, 39 autori, con sole 100 parole hanno scritto un racconto ciascuno.

Hanno condotto la serata, facendo intervenire diversi degli autori presenti nella raccolta, la conduttrice Isabella Difronzo, di CanaleCento LaRadio, ed il giornalista Enzo Carrozzini, mentre ha allietato la serata, accompagnando le letture, il maestro Pellegrini alla tastiera. Fra i vari autori, sono presenti nel libro: Maria Grazia Segretaria, Mario De Marco, Rosa De Feo, Cristina Russi, Pasquale Linvi, Carmelo Colelli, Cresy Caradonna, Alessandro Uva, Barbara Buttiglione, Federica Lorusso, Nicola Pice, Letizia Carrera, Giuseppe Stea, Michele Scaranello, Giulia Notarangelo e tanti altri.

È stata una…

View original post 204 altre parole

9 maggio la Russia celebra la Giornata della Vittoria a Bari Chiesa Russa

PUGLIA D'AMARE

9 maggio
la Russia celebra la Giornata della Vittoria

74° anniversario della Vittoria della Seconda Guerra Mondiale.
La Russia celebra la Giornata della Vittoria. Il 9 maggio la nazione commemora il trionfo sul nazismo e la fine della guerra. chiamata dai russi Grande Guerra Patriottica. ( Velikaja Otečestvennaja Vojna )

La Giornata della vittoria (in russo: День Победы?, traslitterato: Den’ Pobedy) viene celebrata il 9 maggio, in memoria della capitolazione della Germania nazista durante la seconda guerra mondiale (conosciuta anche come la Grande guerra patriottica in Unione Sovietica e alcuni Stati post-sovietici).
La resa fu firmata nella tarda sera dell’8 maggio 1945 (già il 9 maggio a Mosca), in seguito alla capitolazione concordata in precedenza con le forze alleate sul fronte occidentale. Il governo sovietico annunciò la vittoria la mattina del 9 maggio, dopo la cerimonia di firma avvenuta a Berlino. Tuttavia, è solo dal 1965 che la Giornata della…

View original post 456 altre parole

OGGI RICORDIAMO LA MORTE DI: Leonardo da Vinci 500 anni fa.

PUGLIA D'AMARE

OGGI RICORDIAMO LA MORTE DI: Leonardo da Vinci 500 anni fa.

Data di nascita: sabato 15 aprile 1452 (567 anni fa)data morte: lunedì 2 maggio 1519 (500 anni fa)

Leonardo da Vinci: La massima espressione del genio umano, Vasari per primo ne celebrò le “divine” capacità di eccellere nelle arti, nella tecnica e nello studio della natura e del cosmo.
Nato a Vinci, in provincia di Firenze, e morto ad Amboise (in Francia) nel maggio del 1519, con la sua insaziabile sete di conoscenza e il profondo interesse per l’arte nelle svariate forme rappresentò l’uomo simbolo del Rinascimento. A 17 anni fu ammesso alla bottega di Andrea del Verrocchio, fucina di illustri maestri del 500 quali Botticelli, Perugino e Ghirlandaio.
Durante il soggiorno milanese (1482-99), produsse alcune opere celebri come la Vergine delle rocce, la Dama con l’ermellino (oggi al Museo di Cracovia) per Ludovico Sforza, detto il Moro, e…

View original post 290 altre parole

A CAVA DE’ TIRRENI L’OTTAVA EDIZIONE DI AVALON IN ARTE2019

TRA PITTURA E POESIA

PUGLIA D'AMARE

COMUNICATO

A CAVA DE’ TIRRENI L’OTTAVA EDIZIONE DI AVALON IN ARTE DAL 23 MARZO AL 13 APRILE 2019

Dal 23 marzo al 13 aprile  a Cava de’ Tirreni presso la Sala Museale di Santa Maria del Rifugio, in Piazza San Francesco, si terrà l’Expo d’Arte Contemporanea e poesia “Avalon in Arte”, VIII^ edizione, organizzata dall’Associazione Culturale “Avalon Arte” di Salerno.

Il vernissage è previsto sabato 23 marzo ore 18,30. La manifestazione gode del patrocino del Comune. L’Expo anche quest’anno ospita gli studenti di una classe del  Liceo Classico M. Galdi e dell’IIS Giustino Fortunato di Angri, impegnati nell’alternanza scuola lavoro.

In mostra 28 artisti e 14 poeti, provenienti da tutt’Italia e Svizzera. La particolarità dell’EXPO è l’unione tra immagine e parola. A ogni poeta è stata assegnata un’opera figurativa e la lirica sarà esposta in sala accanto alla relativa opera.

Il 10 aprile alla scrittrice e regina del fantasy italiano…

View original post 268 altre parole

Foibe: 10 febbraio il giorno del ricordo

“Foibe: 10 febbraio il giorno del ricordo”



“Foibe” parola dialettale istriana che significa fossa, nell’ambito dell’esodo istriano della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia durante la seconda guerra mondiale nel dopoguerra.

Foibe quindi è una parola che deriva dai grandi inghiottoi carsici dove furono gettati i corpi delle vittime che nella Venezia Giulia sono denominate appunto “foibe”.
Il massacro fu operato per la secolare disputa fra italiani e popoli slavi per il possesso delle terre dell’Adriatico orientale in quanto con il crollo della dittatura fascista andava imponendosi quella filosovietica.

——————————————————

‘ Pagina ingiallita’

Eccidio
violenza sangue lacrime
ricordi sbiaditi dal tempo,

nei racconti dei sopravvissuti
navigo sconcertata,
quanto dolore
sevizie inghiottite
sui stentati corpi gettati nella rossa terra,

pagine ingiallite che raccontano
di selvaggi aguzzini,
che in un alba senza crepuscolo
spezzarono la vita di innocenti,

una bomba nella cavità
raffiche di mitra…e poi il buio;

aria libera la violenza
oggi in un aurora che grida solo pace@
di Crescenza Caradonna

Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne


Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne
Scriviamo tutti un #pensiero


#pensiero #donne
http://wp.me/p137Y2-5mi

 

 


“Donna, figlia,  madre,  moglie… persona”

Crescenza Caradonna

 

Rosso solo Rosso

 



NO AL FEMMINICIDIO
Cresy Crescenza Caradonna
Copyrigth@2013

http://wp.me/p2pBfG-K5

 

Posted by Cresy Crescenza Caradonna on Monday, October 20, 2014



Una poesia di speranza



‘Boccioli’

Rimarginano le ferite
sono solchi dolorosi
per chi ha paura del sole

rimargina le ferite
assorte sono i boccioli di donna
in mille giorni di paura

amare è un’ incanto nero
è la fine lasciata
ma l’inizio rosseggia in un’alba nuova.@

di

Cresy Crescenza Caradonna



 





Articolo pubblicato nelle pagine culturali de “La Gazzetta del Mezzogiorno” il 30 settembre 2013-

 Articolo

Premio Letterario Internazionale

IL POZZO E L’ARANCIO -ED. IX

 

 

Articolo pubblicato nelle pagine culturali de “La Gazzetta del Mezzogiorno”
30 settembre 2013.

"Invisibili" POESIA FINALISTA Pubblicata  sull'ANTOLOGIA DE: IL POZZO E L'ARANCIO
“Invisibili”
POESIA FINALISTA
Pubblicata sull’ANTOLOGIA DE:
IL POZZO E L’ARANCIO

POESIA PREMIATA E FINALISTA  
 

LEGGI L’ARTICOLO CORRELATO:

http://wp.me/p28N8b-10I

http://wp.me/p137Y2-5d0

http://wp.me/p137Y2-5dS