Kahlil Gibran

La poesia è il salvagente
cui mi aggrappo
quando tutto sembra svanire.

 
Quando il mio cuore gronda
per lo strazio delle parole che feriscono,
dei silenzi che trascinano verso il precipizio.

 
Quando sono diventato così impenetrabile
che neanche l’aria
riesce a passare.

Kahlil Gibran

 ♥♥

Giordano Bruno

   Cresy@

Cresy@

Se la farfalla al suo splendor ameno
vola, non sa ch’è fiamma al fin discara;
se, quand’il cervio per sete vien meno,
al rio va, non sa della freccia amara;

s’il lioncorno corre al casto seno,
non vede il laccio che se gli prepara:
I’al lume, al fonte, al grembo del mio bene,
veggio le fiamme, i strali e le catene.

S’è dolce il mio languire,
perché quell’alta face sì m’appaga,
perché l’arco divin sì dolce impiaga,

perché in quel nodo è avvolto il mio desire,
mi fien eterni impacci
fiamme al cor, strali al petto, a l’alma lacci.

Giordano Bruno
filosofo italiano
1548-1600

Rosso solo Rosso

Vi aspetto su:

https://www.facebook.com/pages/Rosso-solo-Rosso/327914687256854

  Fuoco d’ardore

…..

Si  allontana l’inverno
fugge via il freddo

rallegrata dai primi tepori
che mi inebriano la pelle
guardo indietro
rivedo il tempo svanito

dileguato tra ansie e piaceri
fulgori di andati bagliori,

tu amore amor mio
ardi ancor per me

 miracolosamente sei vivo come rosso sangue
di quel  fuoco che mai si consumerà.

 

Cresy Crescenza Caradonna

Diritti riservati

Je te regarde et le soleil grandit
il va bientot couvrir notre journée
Eveille-toi coeur et couleur en tete
Pour dissiper les malheurs de la nuit

Ti guardo e il sole cresce
Presto ricoprirà la nostra giornata
Svegliati cuore e colori in mente
Per dissipare le pene della notte

Paul Eluard

..

Verrà il Mattino e avrà un tuo verso   ( Poesie d’amore )
Vol. IX di Aletti Editore
Pubblicata la poesia

“Fuoco d’ardore”

Sera di maggio

  S e r a  di  M a g g i o@Sera di Maggio

” Sera di maggio”

Arriva a passi lenti

nella folla ho incrociato il suo sguardo
arriva inaspettato oramai dimenticato 

una sera di maggio  una rosa un profumo
la gente non conta è invisibile
tu solo risplendi in me

è arrivato l’amore
l’amore vero
l’amore che ti fa battere il cuore
arriva a passi lenti

nella folla ho incrociato il tuo sguardo
occhi negli occhi
una sera di maggio una rosa mi hai donato

odori di passione di un amore tra la gente
così accesso così cercato
in una sera di maggio.@

Cresy CrescenzaCaradonna
Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

(Testo di canzone fatti e situazioni puramente immaginari )

 
Haikuby Cresy@
Haiku
by Cresy@

 « Puoi dire che sono un sognatore

ma non sono il solo.


Spero che ti unirai anche tu un giorno

e che il mondo diventi uno »

Traduzione dell’ultima strofa della canzone ” Imagine “

 

Oggi 180 anni di vita poetica di Emily Dickinson

 Oggi 180 anni di vita poetica di Emily Dickinson 

 

 

Emily Dickinson Selected Poems
Emily Dickinson Selected Poems 

 

 

Con le parole puoi incantare♥ 

Dickinson wrote and sent this poem ("A Ro...
Dickinson wrote and sent this poem (“A Route to Evanescence”) to Thomas Higginson in 1880. 
Letter and envelope from Emily Dickinson to Th...
Letter and envelope from Emily Dickinson to Thomas Wentworth Higginson  

Scalpitìo di Giovanni Pascoli

 
 

Scalpitìo

Si sente un galoppo lontano
(è là . . . ?),
che viene, che corre nel piano
con tremula rapidità.

Un piano deserto, infinito;
tutto ampio, tutt’arido, eguale:
qualche ombra d’uccello smarrito,
che scivola simile a strale:

non altro. Essi fuggono via
da qualche remoto sfacelo;
ma quale, ma dove egli sia,
non sa né la terra né il cielo.

Si sente un galoppo lontano
più forte,
che viene, che corre nel piano:
la Morte! la Morte! la Morte!

di Giovanni Pascoli

A page from book Odi e Inni di Giovanni Pascoli
A page from book Odi e Inni di Giovanni Pascoli

Spiegazione

L’immagine della morte che giunge al galoppo è largamente presente in tutta la tradizione poetica. Da notare l’effetto di sospensione dei tre puntini che alludono alla morte senza nominarla esplicitamente.
Un piano deserto : gli attributi del piano attraversato dalla morte al galoppo sembrano descrivere e presupporre l’effetto che il passaggio della morte produce. In particolare, l’infinito è aggettivo particolarmente caro a Pascoli.
Da notare la costruzione ellittica del verso 5 ( senza predicato verbale ).
Ed infine, pongo la vostra attenzione, su il « remoto sfacelo » del verso 10 in cui si rivela riferito negli appunti autografi del poeta seguita al matrimonio di Ida.

Lo schema metrico:

quattro quartine di novenari, a eccezione del 2° verso della prima e dell’ultima trofa (due ternari, il primo
dei quali tronco).
La rima è sempre alternata.

 di Crescenza Caradonna©

Lì ai navigli di CresyCrescenza Caradonna



Visito spesso in te la mia dimora
che mi parrebbe un tempio se non fosse
per due dritte colonne che la regge
all’esterno siccome un trionfale
tronco di albero antico ove si posi
la finzione dell’ Eden accanita.

da ” Visito spesso in te ”
Di Alda Merini

 

Foto dell’autrice
Cresy
18 luglio 2011 @

MILANO


 

Vietato scaricare o copiare per non incorrere nelle sanzioni legislative

 


La rappresentazione

luna

La rappresentazione

Avvolta in in fluenti
veli rossi espressione di carnalità
nudo s’intravede il corpo.
mistero profondo
violato
da sguardi indecenti d’occhi perversi.
Movenze sinuose illuminano la scena
padrona dell’attimo intrappoli sensualità.
Silenzio in platea
poi ovazioni di mani
eccitate t’applaudono all’unisono.
Anche questa volta
è stato un successo.

Cresy Crescenza Caradonna

……

Nudi di Poesia

di Solo Poesia di Cresy

Se mai una vita oltre la morte avrò
vorrei essere quella
che la mia anima mi dirà d’essere!

C.C.Caradonna

Grazie per la lettura!

English: Cards and poems on IMMAGINE&POESIA Wi...
IMMAGINE&POESIA

Solo quando rinunci ad ogni cosa,
né più mete conosci né più brami, 
né la felicità più a nome chiami, 
allora al cuor non più l’onda affannosa
del tempo arriva,
e l’anima tua posa. 

(Hermann Hesse)


La malinconia

O' sole se ne scenne

 

 

La malinconia
di Marino Moretti

Vorrei cantare tutte l’ore grigie
in questa solitudine remota
mentre ripenso, pallida, una gota,
mentre rivedo, piccola, un’effige.

 Da ‹Novecento›
Poeti Crepuscolari

Fu questo un poeta di Emily Dickinson

File:Poems by Emily Dickinson, Cover.png

Continua a leggere “Fu questo un poeta di Emily Dickinson”

Grazia Deledda: La primavera

 

Cresy's Blog
Cresy’s Blog

 La primavera

L’inverno aveva rinfrescato anche
il colore delle rocce.

Dai monti scendevano,
vene d’argento, mille rivoletti silenziosi,
scintillanti tra il verde vivido dell’erba.

Il torrente sussultava in fondo alla valle tra
i peschi e i mandorli fioriti

E tutto ‘era puro,
giovane, fresco, sotto la luce argentea del cielo.

Grazia Deledda

Maria Grazia Cosima Deledda
(Nuoro 27 settembre 1871 – Roma 15 agosto 1936)è stata una  scrittrice e  traduttrice italiana vincitrice del Premio Nobel per la letteratura nel 1926

 

English: Grazia Deledda, Nobel laureate in Lit...

©ARTICOLO CORRELATO SU:

http://wp.me/p137Y2-Z2

simpatico1.jpgGRAZIE!

Emily Dickinson

Emily dickinson
Emily dickinson

♥Bevvi una sola sorsata di vita♥

Bevvi una sola sorsata di vita.
Vi diro’ quanto la pagai:
Precisamente un’esistenza.
E’ questo il prezzo sul mercato, dicono.
Mi pesarono, granello per granello
E bilanciarono fibra con fibra.
Poi mi porsero il prezzo del mio essere:
Un solo sorso di cielo.
 
 

Emily Dickinson 

1830 – 1886

♥La Bellezza non ha causa♥

La Bellezza non ha causa:
Esiste.
Inseguila e sparisce.
Non inseguirla e rimane.

Sai afferrare le crespe
Del prato, quando il vento
Vi avvolge le sue dita?
Iddio provvedera’
Perche’ non ti riesca.

©

 
 
English: A cabinet card copy of a daguerreotyp...
Dickinson wrote and sent this poem ("A Ro...