“Sono una creatura” di Giuseppe Ungaretti

Sono una creatura
di Giuseppe Ungaretti


Ungaretti è noto per il suo stile asciutto, con brevi versi geniali e fulminanti. In questa poesia, come peraltro in molte altre, il poeta riesce a trasmettere la desolazione della guerra, il dolore della perdita, il pianto senza più lacrime con una chiusa che è divenuta celeberrima.

Come questa pietra
è il mio pianto
che non si vede
La morte
si sconta
vivendo.

Categorie:

Un commento

LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...