“A come Andrea”

Cresy Crescenza Caradonna

“A come Andrea”

Quando la vita è divenuta un punto
e hai finito la punteggiatura

quando ti giri e non trovi
consonanti o vocali

quando su quella linea retta
sei sulla china

passa oltre
dove incomincia il vero viaggio


scrivere è faticoso
quando il respiro tace

il foglio diviene pietra
la penna
pesa sul cuore come un macigno

pensi che nulla sia per sempre
tutto sia fatuo
tutto finisca

poi una piccola variopinta farfalla,
di mezza estate,
si posa sul palmo
della mano
così leggiadra e bella
svolazza felice
sorrido
è la vita che continua
che palpita
nonostante tutto


A come Andrea
ma come tante anime divenute stelle
come quella farfalla
che s’alza eterea

dalla mia mano
andando incontro al suo labile e breve destino

buon viaggio maestro
buon viaggio a tutte le anime belle.

Cresy Caradonna


1 Comment

LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...