IN PRIMA ESTATE

“In prima estate”

Un cesto di vimini
lì sotto il morace gelso
scintillano le rosse more al sole del mediterraneo
punta dritto il raggio sul mio antico calamaio
amico di odorosi respiri mitigati dal dolce vento

raggomitolata sotto l’ombra del maestoso arbusto
penso ai miei ulivi secolari
così flagellati depredati cariati corrosi
volgo lo sguardo nel verde setoso fogliame
c’è aria di prima estate

ma quì, tra i fogli intinti di inchiostro nero,
stilla una perla di lacrima rossa

rossa come quel sangue
sparso tra i centenari ulivi del caro sud

la gerla raccolgo e con essa
di veder ancora rifiorire insieme,
parole e speranze perdute per sempre.
Cresy Crescenza Caradonna
©

Cresy

LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...