I BLOG di Crescenza Caradonna (Cresy) SU WORDPRESS

PAURE E SPERANZE DEL NOSTRO TEMPO VIVIAMO IN UN MONDO DAGLI EQUILIBRI STRAVOLTI art. di Eduardo Terrana

IL BUONGIORNO DI OGGI

PUGLIA D'AMARE

PAURE E SPERANZE DEL NOSTRO TEMPO

VIVIAMO IN UN MONDO DAGLI EQUILIBRI STRAVOLTI
Articolo di
Eduardo Terrana

EDUARDO TERRANA

Le ragioni che
oggi ci inducono ad avere paura sono
varie e legate ai radicali cambiamenti che segnano la società contemporanea. La paura che oggi si avverte maggiormente viene
dal terrorismo islamico, che sempre più
frequentemente ci obbliga ad assistere alla realtà tragica di avvenimenti
sconvolgenti, di fronte alla quale ci
scopriamo tutti più vulnerabili e
impotenti perché incrina la condizione base della vita quotidiana
che è la prevedibilità del domani.

La paura del
terrorismo in piccole frazioni di tempo fa percepire ad
ognuno quanto precari sono i pilastri della propria fiducia nel domani,
perché oggi tutto può accadere senza
regole di previsione e di leggibilità.

Ad aggravare poi l’angoscia dell’imprevedibile è il sapere che i nemici
che ci stanno di fronte non sono visibili. La volontà di suicidio di un

View original post 1.333 altre parole

I POETI

” Sbircio nell’anima parole
tamburellano il cuore in vorticose parole”
©Cresy

‘I poeti’

Prigioniera della mia ragione
prenoto il mio posto in cima al mondo
angelica è la scalata fiorita nella felicità
” la vita è questa farsa “

i poeti non servono più
i poeti recitano nei loro versi
innocenti e quieti mulini a vento

rotolano nell’inquietudine
in un soave concerto di moltitudini incertezze

chiamate parole.©
Cresy Caradonna@

Arriva il carnevale

PUGLIA D'AMARE

ARRIVA IL CARNEVALE : FARINELLA LA MASCHERA SIMBOLO DEL CARNEVALE DI PUTIGNANO 🎭

Farinella (barese: Farenèdde) è una maschera pugliese tipica del carnevale di Putignano. La versione attuale prevede che abbia l’aspetto di un joker, con un abito costituito da toppe multicolori e un cappello a due punte, ciascuna delle quali con un sonaglio. È da notare come in passato l’aspetto fosse differente: l’abito infatti era costituito dai colori della città, il rosso ed il blu; il cappello era a tre punte, per ricordare i tre colli su cui è costruita la città; era rappresentata nell’atto di separare un cane e un gatto, a memoria delle dissidie presenti nella popolazione. Tale maschera prende il suo nome dalla Farinella, alimento tipico della città. “FARINELLA” oltre ad essere la maschera tipica del carnevale di Putignano è anche il titolo di un brano musicale strumentale tendenzialmente virtuosistico e di carattere allegro, tipico del…

View original post 24 altre parole