“Senza viaggiatore” Poesia di Cresy Caradonna

“Senza viaggiatore”

Brilla lì il mare
mille stelline illuminano
il calmo andar dell’onde

terso il ciel turchino
par cantar di antiche gesta
specchiate nel cristallino cilestrino,

quanta storia…
sembra cullar la città ancor sopita

mentre vagan i pensieri
che par nuvole senza viaggiatore
nel desio di un forbito mattino qualunque.

di CresyCrescenza Caradonna
Inedita@2017