RESTO IN VITA PERCHE’ CRISTO SCORRE IN ME V Domenica di Pasqua di Fra Umberto Panipucci

PUGLIA D'AMARE NEWS diretto da Crescenza Caradonna


RESTO IN VITA PERCHE’ CRISTO SCORRE IN ME

V Domenica di Pasqua

Gv 15, 1-8.

+In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto.+

Nella composizione di questo affresco simbolico risaltano tre elementi chiave il cui significato è espresso in modo esplicito Da Gesù che si definisce “Vite vera” l’agricoltore, paragonato al Padre e i tralci che possono essere fruttiferi o meno (tutti noi).

La Vite: per eccellenza rappresenta la pianta della festa, da essa nasce il vino, nettare degli dei e fonte della gioia (cfr. sal 104,15), ma esso assume anche il significato ambivalente di calice dell’ira divina (cfr. Ap 14,10), Cristo infatti è la gioia dei giusti ed il tormento degli empi (cfr. Lc 2, 33-34)…

View original post 861 altre parole

LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: