La cinciallegra_poesia di Crescenza Caradonna



 

“La cinciallegra”

Chi resta ricorda
son solo sogni?
Mi sembra di udir ancor il brusio della cinciallegra
in quel piccolo giardino d’infanzia tra i rami a cercar larve

guardavo curiosa dalla finestrella della cascina,
un rudere di campagna castello d’amore di bimba,
le guance bianche il petto giallo le piume verdi le ali grigie
…le ali grigie …

ali son d’angelo ora nel rimirar quel lontano sentire,
ora dov’è la cinciallegra?
Lì nel cor di un’anima volata via,
quella casina è diventata polvere ma ancor oggi
nitida e serrata la custodisco in me,
lì dove ora, i velati amor passati,
riposano eternamente in pace@

Inedita2016 CresyCrescenza Caradonna


LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...