Vota la mia poesia: “Pianti e sorrisi”

My little poetry by Cresy Crescenza

 Cresy Crescenza Caradonna a Il Parnaso – Concorso di Poesia – Premio Angelo La Vecchia

“Pianti e sorrisi”

Pianti e sorrisi
notti e giorni

anni e poi ancora anni
sembra volato il tempo,

non mi sembra possibile
tutto è passato così veloce
un pugno forte sulla pelle
mi scuote dal torpore
guardo la realtà a muso duro.

Non ho rimpianti
ho vissuto pienamente
ti ho stretta tra le mie braccia
ti ho nutrito
ti ho consolata
ti ho amato
con la purezza che solo una madre
racchiude in sé.

Calde lacrime raccolgo
sono perle del mio cuore
per te gioia del mio cuore.
Cresy Crescenza Caradonna

Sinossi della poesia Parla dell'amore di una madre verso suo figlio attraversando pianti e sorrisi che comportano la sua crescita prendendolo per mano fino all'abbandono del nido amorevole nelquale è vissuto verso il suo futuro ...grazie! È postata sul gruppo…

View original post 27 altre parole

Giorgio Faletti – L’ultimo addio di CresyCrescenza Caradonna

Crescenza Caradonna >Cronaca<

IN RICORDO

 Artista dal cuore grande

 un camaleonte chiamato

Giorgio Faletti!



Dedicato a Giorgio Faletti 
"In punta di penna"

In punta di penna
sguardo celeste
anima d’artista

in punta di piedi
senza clamori
come un angelo
hai spiccato il tuo ultimo volo

conoscerti tra le righe dei tuoi libri
è stato un viaggiare nell’ infinito del tuo cuore

sfoglio quell’ultimo libro
guardo quell’ultimo video
penetro nei tuoi chiari occhi di cielo
e mi par di sentir ancora la tua voce cadenzata che dice:

” Sono lassù ancora a scrivere in punta di penna
sulle candide nuvole  di un sogno chiamato eternità”

Addio Giorgio Faletti
di

Cresy Crescenza Caradonna 


View original post

“Preghiera per Maria” di Cresy Crescenza Caradonna

“Madonnina del mio cuore”
Foto di

CresyCrescenza Caradonna

‪#‎fotografia‬ ‪#‎spiritualità‬





FOTO di Cresy Crescenza CaraDonna
FOTO di Cresy Crescenza CaraDonna


“Preghiera per Maria”

Viso gentile
mani giunte
veste candida
luce abbagliante

 

dolce Maria
spirito d’amore
illumina i cuori
dona pace e serenità

 

regina Maria
divina madre celeste
sotto il tuo vestale ho posato le mie rose,
le spine mi hanno punta
stillando gocce di sangue amaro,

 

affinché tu dolce Maria
accolga la mia preghiera,
che ti giunta lì nell’alto dei cieli
dov’è il tuo regno,
affinché lenisca i poveri cuori sofferenti

 

dolce madre 
bella come il sole
per sempre immortalata in un click d’amore.@

di Cresy Crescenza Caradonna