‘Il castello’ di Cresy Crescenza Caradonna

“Il Castello” Che bello sarebbe un mondo senza guerra! È la pace che sostiene la terra l’uomo selvaggio è quel fiore non colto la spada imbratta le rughe sull’anima mia son solchi nel cuore le mura son barriere si sgretolano grondano di sangue innocente ogni pena è fango viscido di lacrime ogni pietra è fuoco vermiglio fendente miro il castello così maestoso nella luce smisurata del mattino sì…

View On WordPress

LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...