La matita


La lettera
opera del pittore G. Zanieri


La matita

Poche righe
sul quel foglio di quaderno
scritte a matita

desideri nascosti nel fondo dell’anima
sbocciano colorate in versi d’amore 

 disegnano una poesia
pulita e nuda
in silenzi senza tempo
di immensi spazi intangibili  

solo poche righe
fili sottili
fragili emozioni
d’un acerbo sogno d’amore.

Cresy Crescenza
Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Pubblicata anche su:

http://solopoesiedicresy.blogspot.com/2011/06/la-matita.html

” Poesia “
 Diritti d’autore  Copiare è reato!
 Questo blog è dedicato alle mie poesie , sono da considerarsi opere pubblicate ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l’autorizzazione dell’Autore. La riproduzione, anche parziale, senza l’autorizzazione dell’Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge. Si ricorda comunque che qualsiasi opera dell’ingegno è tutelata da Licenza CC, che esclude la riproduzione senza corretta attribuzione. Molte immagini sono state prelevate dal Web. Se è stata violata qualche regola siete pregati di avvisare e saranno eliminati immediatamente.
 ….. Grazie! …..
  Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001.

Sesso

grazie111VIETATO AI MINORI

“Sesso”

Sempre così
verso l’azzurro nero
dove tremola il cielo dei topazi,

per te solo
gigli nella sera
amaranto tramonto

perso sei,
in vorticose appariscenti
illusioni di donnine
nei crepuscoli che allattano  colori
di menti malate di sesso.

Tu ramingo per viali vai
cerchi sesso
cerchi amore.

Cresy Crescenza
25 giugno 2011 @

Copyright©Tutti i diritti riservati
ALL RIGHTS RESERVED

 *°*°*

 VIETATO COPIARE O SCARICARE  PER NON INCORRERE NELLE SANZIONI LEGISLATIVE

 ngeiswear4u.gif


24 agosto 2012

Parole mai nate di Crescenza Caradonna


1911816_301954186623037_79897068_n


Parole mai nate

 Versi scritti col sole
d’una estate cocente che tregua non dà
bollenti a tal punto da accecarmi la vista
scintillanti contorni su quei fogli bianchi
inquadro il testo
ispirazione del momento

lascio che la mia mano prosegua il suo viaggio
non sono più al mondo
distante nel tempo vago alla ricerca di parole 
se più non fossi
niente mi importerebbe
se più non fossi tra le mie amate parole
questo sì che importerebbe
ne morirei arrotolata tra le pagine delle parole mai nate. @
©2011 Inedita

Cresy Crescenza Caradonna

 Solo Poesia di Cresy

 

Fame mia

Andre Derain, Collioure, Languedoc-Roussillon

André Derain (1880-1954)

Fame mia 

Casa tranquilla
passione remota
ombroso amore
chiari ricordi

dorme qui
sotto il sole
sotto al mio ventre
sotto ai miei umori
sotto ad una piccola gabbia di sensi

troppe commedie di scene infinite
dramma raccolto nel cuore di rosso solcato

fame mia
d’un perduto sonno d’amore

Cresy Crescenza

Copyright ©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Pubblicata anche su:

Vi invito a visitare :
http://solopoesiedi.blogspot.com/ 

Lucca- di Giuseppe Ungaretti



Lucca

A casa mia, in Egitto, dopo cena, recitato il rosario, mia madre ci parlava di questi posti.
La mia infanzia ne fu tutta meravigliata.
La città ha un traffico timorato e fanatico
In queste mura non ci si sta che di passaggio
Qui la meta è partire
Mi sono seduto al fresco sulla porta dell’osteria con della gente che mi parla di California come d’un suo podere
Mi scopro con terrore nei connotati di queste persone
Ora lo sento scorrere caldo nelle mie vene, il sangue dei miei morti
Ho preso anch’io una zappa
Nelle cosce fumanti della terra mi scopro a ridere
Addio desideri, nostalgie.
So di passato e d’avvenire quanto un uomo può saperne.
Conosco ormai il mio destino, e la mia origine.
Non mi rimane più nulla da profanare, nulla da sognare.
Ho goduto di tutto, e sofferto.
Non mi rimane che rassegnarmi a morire.
Alleverò dunque tranquillamente una prole.
Quando un appetito maligno mi spingeva negli amori mortali, lodavo la vita.
Ora che considero, anch’io, l’amore come una garanzia della specie, ho in vista la morte.


Lucca, Tuscany, Italy. The Passeggiata delle M...
Lucca ” Passeggiata delle  Mura ” 

Giuseppe Ungaretti

 

 


 


Il brano racconta la città toscana dove nacquero i genitori del poeta, la poesia è pubblicata all’interno dell’opera L’allegria del 1931

image


 

Lassù



“Lassù

Lassù un’altro fiore
è solo per il vento

respiro l’oro del sole
nell’afa del cielo

terra e pietre calpesto
sparsi qui
muti nel silenzio del mio cuore.@

Cresy Crescenza Caradonna
©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II,
e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale,
nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore


 

 

Cresy@

 



 

Prima dell’alba – Poesia di Cresy Caradonna

image

 

L’uomo che ha due donne perde l’anima
ma l’uomo che ha due case
perde la testa

Proverbio


“Prima dell’alba”

Prima dell’alba
in una città dove il mare è nell’aria
tra ricordi e vecchie foto
rincorro il passato


prima dell’alba
quando tutto è offuscato da tenui colori
quando pensieri e parole si nascondono in me
ti vedo lì nei chiaroscuri del mattino


impetuoso il mare s’infrange sugli scogli
ne respiro l’eco lontano

un vecchio pescatore è lì solitario tra le sue reti
lo guardo in silenzio
prima dell’alba

sorgente sarà l’amore nei dipinti nell’anima
di un maledetto stupido amore
addormentato in un’alba senza fine.@

Cresy Crescenza Caradonna

 ©2011 Inedita

BENVENUTI NEL BLOG!

I codici Poesia di Crescenza Caradonna

 

FB_IMG_1495226045257

 

I codici

 

Trovarsi il vuoto tra le braccia
sensazione di non essere
affollata è la voglia d’un abbraccio

vedo solo la sommità
per colmare quei vuoti
per scavalcare gli ostacoli
 
decifrarne i codici
arrivare nell’anima
dove si dischiude l’esistenza.
Crescenza Caradonna

  ©2011 Inedita

 


 

Intervista a Cresy Crescenza Caradonna

  

 

 



 

Domande e Risposte
Intervista a Crescenza Cresy Caradonna Caradonna
CresyCrescenza Caradonna


D. Come ha iniziato a scrivere?
R. Scrivere è sempre stato il mio obbiettivo
sin da piccola, sfogliare un libro per approfondire i contenuti
con quella curiosità che
ancora oggi mi contraddistingue
per la voglia di imparare sempre cose nuove. 

D. Qual è il suo genere preferito?
R. Non ho generi preferiti mi piace tutto perché scrivere
per me significa colorare la vita per suscitare emozioni
e reazioni.

D. Ha pubblicato dei libri?
R. Non ho ancora pubblicato un libro personale di poesia,
tuttavia molte delle mie poesie sono state pubblicate
in diversi libri in commercio insieme ad altri autori.

D. Cosa pensa dei concorsi di poesia?
R. Di concorsi né ho fatti tanti conseguendo anche
ottimi risultati : è un modo per farsi conoscere
e per relazionarsi con altri poeti.

D.Come la definirebbe la sua poesia?
R. Semplice e veloce, moderna e sensuale,
classica ma moderna al punto tale da essere definita,
da alcuni inesistente, dunque una poesia vera facile
da capire ma che va dritta al cuore della gente

D. Quali sono i suoi progetti?
R.Questa domanda non può trovar che risposta
nelle persone che mi leggono, in quanto sono
solo loro che ti danno il consenso o il diniego
per proseguire ad andare avanti, si andare avanti
su questa strada intrapresa per caso ma iniziata
già tra le braccia di mia madre, grande donna e poetessa,
alla quale devo tutto il mio essere sensibile
e innamorata della poesia.

D. Dove possiamo leggere le sue poesie?
R.Sto lavorando ad un progetto per la pubblicazione
di un mio libro nel frattempo potete seguirmi su vari blog
e su fb

D. Posso farle un’ultima domanda?
R. Con immenso piacere, mi dica!

D. Dove trova tutta l’energia e l’ispirazione che le
serve per andare avanti?
R. Lei è un giovane studente ma questo non toglie
che può capirmi, guardi la risposta è una sola:
passione…passione solo unicamente passione….
niente si può fare senza di essa!
 

Grazie

Dove Scrivo

Sito Web

E-mail
  • caradonna.cresy@gmail.com

Facebook
http://facebook.com/cresy.crescenza
CHI SONO/CURRICULUM
https://cresycaradonna.wordpress.com/chi-sono/
Il libro del progetto è uscito l’11 luglio 2012 dal titolo
” Nudo angolo di cielo “
SU:
http://solopoesiedi.blogspot.it/p/nudo-angolo-di-cielo.html

Solo Poesie di Cresy

Acquistabile on-line su:

http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/poesia/nudo-angolo-di-cielo.html

Titolo: Nudo angolo di cielo
Autore: Cresy Crescenza
Collana: Poesia
Data di uscita: Luglio 2012
Pagine: 34
ISBN: 9788867511556

Disponibile  sugli store :

 

BOOKSTORE ONLINE:LAFELTRINELLI.IT
IBS.IT
AMAZON
BOL.IT
WUZ
DEASTORE
LIBRERIA UNIVERSITARIA
WEBSTER
UNILIBRO
EPRICE
DVD.IT
ITALIADVD.IT
MACROLIBRARSI.IT (testi specifici)
ILGIARDINODELIBRI.IT (testi specifici)

 

LAFELTRINELLI.IT
http://www.lafeltrinelli.it/fcom/it/home/pages/catalogo/searchresults.html?prkw=Nudo+Angolo+di+cielo&srch=0&x=15&y=14&cat1=&prm=

IBS.IT
http://www.ibs.it/ser/serfat.asp?site=libri&xy=Nudo+angolo+di+cielo

AMAZON
http://www.amazon.it/Nudo-angolo-di-cielo-Poesia/dp/8867511556/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1343926545&sr=1-1

BOL.IT
http://www.bol.it/libri/Nudo-angolo-di-cielo/Crescenza-Cresy/ea978886751155/

WUZ
http://www.wuz.it/libro/9788867511556/cresy-crescenza/nudo-angolo-cielo.html

DEASTORE
http://www.deastore.com/libro/nudo-angolo-di-cielo-crescenza-cresy-youcanprint/9788867511556.html

LIBRERIA UNIVERSITARIA
http://www.libreriauniversitaria.it/nudo-angolo-cielo-cresy-crescenza/libro/9788867511556

WEBSTER
http://www.webster.it/libri-nudo_angolo_cielo_cresy_crescenza-9788867511556.htm

UNILIBRO
http://www.unilibro.it/libro/cresy-crescenza/nudo-angolo-di-cielo/9788867511556



10483194_860187087342206_4159911580451826042_n



Come miele

10259502_821621847865397_346365676_n

Come miele

Mille suoni sento vibrare nell’aria
note su note scrivo sul mio spartito
parole e parole baciano la melodia
in ricordi d’amore
in ricordo di te

Ancora sento il tuo profumo di miele su di me
ancora né sento il calore
ancora incollato al mio corpo sapore dolce di te

Mille suoni sento vibrare
mille baci mai più ripetuti
in ricordi perduti in aurore bagnate di te

ritorna per sempre quel fragile ricordo
ritorna nei sogni quel piccolo amore
parole e parole in ricordo di te. @

Cresy Crescenza

(Testo di canzone)
Copyright ©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati


Pubblicata anche su:

http://solopoesiedi.blogspot.com/2011/06/come-miele.html