Binario 21 nel ricordo della Shoah

Binario 21 nel ricordo della Shoah

La parola ebraica Zachor (ebraico per ricordare)
è nascosta tra il “Tumulo” di cifre e la stella gialla
gli ebrei erano costretti ad indossare. 

Come nella storia reale, la parola –
“Ricorda,” sembra purtroppo a scomparire nel tempo.


 

“La memoria di Auschwitz riconsegnata
non alterata
dal tempo e dagli uomini”

Nedo Fiano 


 

Deportato ad Aushwitz
il 16 maggio 1944 all’età di 18 anni


 

”Spaventa il pensiero di quanto potrà accadere

fra una ventina d’anni quando

tutti i testimoni

saranno spariti.

Allora i falsari avranno via libera,

potranno affermare o negare qualsiasi cosa.”

 

– Primo Levi-


 

“Binario 21”

Quel filo spinato
ancora lo sento sulla mia pelle
quei corpi violentati
ancora li vedo nei miei occhi
quell’acre fumo nero
ancora ritorna nei miei sogni

ricordi che affiorano nella memoria
ricordi mai più dimenticati
scritti col sangue innocente

dimenticare
no ricordare

ricordare
si per onorare

ricordare si
per non dimenticare.

Crescenza Caradonna
©

Copyright©Tutti i diritti riservati
ALL RIGHTS RESERVED


http://www.facebook.com/pages/Solo-Poesia-di-Cresy/153413424701306
English: Aushwitz I crematoria memorial
Primo Levi
 Primo Levi

 


ARTICOLO CORRELATO

http://rosadineradicronaca.wordpress.com/2013/01/18/il-treno-della-memoria/


 

 

Annunci

5 commenti

LASCIA UN COMMENTO...GRAZIE!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...