Vivien

 

 Vivien

La luna illuminava la notte, le stelle brillavano come preziose gemme, tutto perfetto, la serata incominciava nei migliori dei modi, ma niente andò come doveva andare, come previsto, perché un ciclone inaspettato avrebbe stravolto il corso del destino di Vivien, la ragazza protagonista di questo breve racconto.
Vivien solo Vivien sempre Vivien, tutti per lei erano gli sguardi quella sera, compiva  venticinque anni, l’abito pronto, i lunghi capelli mori ghirlandati ad arte, scarpe rosse con tacco vertiginoso ed un invito speciale per un noto locale milanese per festeggiare il suo compleanno.
Emozionata come non mai, si avviò all’appuntamento con la sua amica del cuore.
Vivien era una donna in carriera seppur giovane, l’amore non contava per lei, ma solo il lavoro e la carriera erano al primo posto, ma quella sera, quella magica sera, la sera del suo venticinquesimo compleanno, l’amore l’avrebbe incontrato, un amore travolgente, appassionato che l’avrebbe sconvolta fino al punto di indossare quel meraviglioso abito bianco disegnato dalle sue sapienti mani d’artista.
“Luci in sala entra la festeggiata”!
Vivien impacciata con flebile sorriso, entra nel locale, e giù palloncini colorati e musica e coriandoli…” Che la festa abbia inizio “, commentava una voce, e la festa iniziò, si iniziò per davvero perché Vivien si innamorò di un ragazzo conosciuto lì per caso, in un party a sorpresa dove la vera sorpresa l’ebbe lei.

Il racconto non ha un finale, quello è dentro di noi come noi vogliamo che sia, ma una considerazione va fatta: l’amore vero è irrazionale ed imprevedibile, non ha tempo, non ha luogo segue l’onda del destino e se ci credi buon per te sarà, altrimenti nulla accadrà, il finale non è previsto ma tu cercalo se vuoi,  fai tesoro del tuo fato che per sempre ti darà tutto quello che vorrai tutto quello che darai nel tuo cuore tornerà con amore e verità.

Cresy Crescenza
Copyright©2010 Inedita
Tutti i diritti riservati

http://www.rimescelte.it/


Haiku/134/

Sera velata
un quadro senza nome
Tingo l’inverno

Cresy Crescenza
Copyright©2011 Inedita

Tutti i diritti riservati

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

(foto di