Bari vecchia

Bari Vecchia

Passeggio per le stradine della mia città, odore di ragù e di pulito, tra i vicoli donne sull’uscio intente ad impastare e a chiacchierare, parole incomprensibili, mi salutano allegramente. In lontananza odo i rintocchi del vecchio campanile, l’aria è profumata di mare mentre stridenti rondini si librano tra i ruderi di antiche case nobiliari svetta la Basilica di San Nicola. Mi incammino tra gli stretti vicoli di Bari vecchia, la vita scorre lenta lenta tra quei ciottoli pregni di storia. L’odore buono del mare solletica il mio olfatto già estasiato dai mille e più profumi dei vicoli in festa per San Nicola, sì il santo patrono della città : oggi è il giorno a lui dedicato. Una folla di gente accorre verso la muraglia, le vecchie mura della città, brulica con il naso all’insù dove spettacolari fuochi dai colori fantastici illuminano la notte stellata baciata da una argentea luna piena. Io mi perdo nella mia città ingoiata da volti sconosciuti intenti a festeggiare. Stordita dalla calca, ritrovo la via e m’incammino per non so dove ma felice di aver avuto la possibilità di ubriacarmi di vita della bella mia città!

 Crescenza Caradonna

Copyright©2010 Inedita
Tutti i diritti riservati

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni
Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione
in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.
CresyCrescenza Caradonna

L’emozione vibra tra colori e pennelli.. …e …nasce una poesia!

Vietato copiare uno stralcio o una parte
senza autorizzazione dell’autrice

GRAZIE

Sorgente di vita di Crescenza Caradonna

Sorgente di vita
Sorgente di vita
piccolo cucciolo
appartieni alla mia carne
mi pretendi
ti pretendo.
Cerchi
il calore della mia pelle
cerchi il mio profumo
cerchi il  tuo nutrimento.
Calde labbra
boccioli di rosa
morbidamente
si posano sul seno materno.
Sfinita
t’accarezzo
mi sorridi
è sublime felicità
nulla separerà
l’amore mio per te.@
Cresy Crescenza Caradonna
 ©2010 Inedita
Tutti i diritti riservati
Pubblicata anche su:

http://solopoesiedi.blogspot.com/2011/06/sorgente-di-vita.html

 

Dedicata a tutte le mamme!

L’ amor perduto

L’amor perduto

Tu dolce amore mio
ricordi affiorano in me.

Nuda d’amor per te
mi stringevo al tuo corpo
voglioso di languide carezze
in un vortice di tormentata passione.

Nascondo ritrosa l’anima ora
solo pensarti scava voragini infinite.

Tu dolce amore mio
perso per sempre
sogno disperato
delle mie notti insonni
tu alito d’angelo
creatura celestiale
volato via
in un freddo giorno d’inverno.

Svuotata di tutto
tu dolce amore mio
soffio d’ali invisibili
resterai in me per sempre.

Cresy Crescenza
Copyright ©2010 Inedita
Tutti i diritti riservati

Pubblicato il: 11 settembre 2010 @

Pubblicata anche su:

Benvenuti nel blog!

Farfalle

Cresy


Volo di farfalle
sui teneri fiori

mattino d’incanto
di una primavera
che sboccia.@

Cresy Crescenza Caradonna
Tutti i Diritti Riservati

Pubblicato il: 11 settembre 2010 @

Benvenuti nel blog!



Nuovo Libro di Poesia
“A come Amore”
di Crescenza Caradonna
http://wp.me/P137Y2-5T0
140 pagine di solo e pura poesia
https://www.facebook.com/pages/A-come-Amore-Il-Libro-di-Crescenza-Caradonna/1444822772470543

Guerra di Crescenza Caradonna

Guerra

Recita così
una vecchia canzone:

” Mettete dei fiori
nei vostri cannoni “.

Tutto vano
odio chiama odio
anni di sangue e dolore.

E’ valle di lacrime
solo morte si raccoglie.

Spargo semi
di versi d’amore
su rosse terre sterili.

 

Crescenza Caradonna

 

Copyright©2010 Inedita
Tutti i diritti riservati

 

   

Abbiamo imparato a volare come gli uccelli

a nuotare come i pesci,

ma non abbiamo imparato

l’arte di vivere come fratelli. ….

(Martin Luther King)

Solo Poesia di Cresy

 

Album:

Poesie di Cronaca

” Lo scrigno delle Rose “

« E’ stato più facile prima correre sotto le granate,

che dopo passeggiare sulle macerie.»

Margaret Mazzantini

da “Venuto al Mondo”

Grazie per la visita!

Fragilità

Fragilità

M’assale fragile melanconia
al petto lui si stringe.

Carne e sangue
indivisibili
ora due anime individuali.

Bene male
convivono
gioia e dolore.

Un sorriso
mi riporta alla vita.

Cresy Crescenza Caradonna
Tutti i diritti riservati

Pubblicato il: 11 settembre 2010 @

…PUBBLICATA SUL MIO LIBRO DI POESIA

Grazie della lettura!

Terra mia

Pomeriggio di mezza estate
seduta in giardino
osservo il cielo così terso turchino
quanta calma intorno a me
solo un piccolo usignolo
accenna un debole canto
poi vola via in cerca del suo nido


il maestoso ulivo
domina il paesaggio
anni secoli è sempre lì


Torno alla terra
alla mia amata terra
feconda di nuova vita e tenera linfa.

Cresy Crescenza Caradonna
Undicisettembreduemiladieci

Tutti i Diritti Riservati
11 settembre 2010 @

Oltre di Crescenza Caradonna

Oltre

Orizzonti lontani

lontani ricordi

buio profondo luce intensa

nell’immensità mi annullo

oltre

il niente.

Crescenza @Caradonna 11 settembre 2010 @

Pablo Diego José Francisco de Paula Juan Nepomuceno
María de los Remedios Cipriano de la Santisima
Trinidàd Ruiz y Annibali Picasso
semplicemente noto come Pablo Picasso
(Málaga, 25 ottobre 1881 – Mougins, 8 aprile 1973)
è stato un pittore, scultore e litografo
spagnolo di fama mondiale,
considerato uno dei maestri della pittura del XX secolo.
Usava dire agli amici di considerarsi «anche un poeta».

di: Cresy Crescenza